Amministrative 2021 Amelia

Amelia dopo il voto. Pernazza: “Oltre le aspettative”. Petrarca: “Aperta una breccia”. Bernardini: “Pd ora ragioni”

La sindaca confermata allarga la distanza sul secondo rispetto a cinque anni fa: “La giunta? Ci confronteremo e vedremo”. Gli sconfitti: “Fatto tutto il possibile”

Aveva il centrodestra unito alle sue spalle, puntava su quanto portato avanti in questi cinque anni e alla fine i conti sono tornati. “Siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa - spiega Laura Pernazza martedì mattina a Ternitoday - e siamo entusiasti del risultato. Abbiamo allargato ancora di più la forbice con il secondo rispetto all’ultima tornata e questo è indicativo”. Di tutt’altro umore Pompeo Petrarca e Piero Bernardini, a capo delle due liste civiche orientate a sinistra. “C’è stato poco tempo - ragiona Petrarca - e quello che posso affermare è che abbiamo comunque aperto una breccia nella comunità”. “Rifarei tutto quello che ho fatto - spiega Bernardini - la mia è stata una battaglia di libertà”. 

Pernazza confermata 

La Pernazza porta a casa 3.524 voti. “Cinque anni fa - dice il nuovo sindaco - avevo ottenuto la vittoria con 200 voti di scarto. Questa volta lo scarto sale a 1.300 voti. Siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa. In molti mi criticavano, dicendo che per questo modello elettorale non ero adatta, ma oggi i numeri ci permettono di respingere tutte le critiche al mittente. Abbiamo raccolto quanto seminato in questi cinque anni di governo. La giunta? E’ è presto per parlarne: ci siederemo a un tavolo per confrontarci e vedremo come procedere, fermo restando che il nostro punto di riferimento continuerà ad essere Avio Proietti Scorsoni. Se ho festeggiato? Sì, fino a tardi: ringrazio tutti i miei elettori e tutte le persone che mi hanno aiutato, i politici che mi hanno fatto i complimenti in queste ore”.      

Petrarca: “Poco tempo”

“Considerando il periodo di tempo brevissimo - spiega Petrarca, scelto da 2.216 amerini - è un risultato estremamente interessante, dimostrazione che una breccia l’abbiamo aperto in questa comunità. Fare politica portando avanti concetti del resto è diverso rispetto a una politica di effetto: serve più tempo. Da queste elezioni comunque ne esce indebolita la comunità, che si ritrova spaccata. Per quanto mi riguarda, faccio i migliori auguri alla Pernazza e posso dire che proporremo una  opposizione leale, costruttiva, proficua, proponendo idee ed elementi di quello che era il nostro programma. Bernardini? Ha fatto lui la scelta di andare da solo, chiedete a lui”. 

Bernardini: “Rifarei tutto” 

Si aspettava qualche voto in più Bernardini. “Mi aspettavo di più - spiega - ma prendo atto della vittoria schiacciante della Pernazza. C’è stata una polarizzazione asimmetrica del voto, che testimonia l’incapacità del centrosinistra di essere attrattivo. Il vero motivo su cui ragionare non è la divisione del centrosinistra, ma quella del Pd. Se fossimo stati uniti avremmo avuto più opportunità. La mia scelta di andare da solo? E’ una battaglia di libertà, rifarei tutto. Ringrazio tutti i miei elettori e le persone che erano in lista con me, abbiamo portato avanti comunque un ottimo lavoro”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amelia dopo il voto. Pernazza: “Oltre le aspettative”. Petrarca: “Aperta una breccia”. Bernardini: “Pd ora ragioni”

TerniToday è in caricamento