menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"18.000 euro di sconto sulle multe per 2 auto di extralusso". L'affondo delle minoranze di Palazzo Spada

La vicenda era già balzata alle cronache negli ultimi giorni e fatta emergere dalle minoranze di Palazzo Spada. Ora si viene a sapere che le multe di 40.000 euro erano state elevate su due veicoli di extralusso: "Intervenga subito il sindaco"

Si aggiunge un nuovo tassello alla vicenda dello sconto di circa 18.000 euro da parte del comune di Terni sulle multe "seriali" elevate ad alcune auto di un'impresa a seguito di circa 300 infrazioni. L'accordo transattivo fra il comune e la società era stato già denunciato dai capigruppo della minoranza di Palazzo Spada. Ora c'è un passaggio in più: "Apprendiamo, infatti, - scrivono i consiglieri del Partito Democratico, Terni Immagina e del Movimento Cinque Stelle - che il super sconto di 18.000 su oltre 40.000 euro di ammende, riguarda due vetture extralusso, auto di cilindrata particolarmente elevata. Ma il fatto che desta ancor più sconcerto è che la transazione che ha portato il comune di Terni a rinunciare a quasi la metà di quanto è avvenuto non è la sola. Ora sono in nostro possesso gli estremi di un’altra transazione che vede una riduzione da 19.437 euro a 9 mila euro, sempre con una determina dirigenziale, questa volta di settembre.

Ci risulta - proseguono i consiglieri - che sia da approfondire anche il fatto delle residenze, per valutare se effettivamente le persone legate alla società in questione siano residenti nel centro storico di Terni o in altri luoghi di Italia. Per tutto questo chiediamo al sindaco di convocare la responsabile delle determine in questione, per comprendere meglio quali siano i criteri adottati per queste maxirudizione degli importi, su quali normative siano basate e siano stati utilizzati anche con altri cittadini o solo con la società intestataria delle due auto extralusso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento