21 classi e 592 alunni in isolamento nel ternano. Scuole sotto il mirino della regione. I dati

Durante la presentazione in regione dell'andamento settimanale dei contagi da covid-19, l'assessore Coletto e il commissario all'emergenza covid Onnis, hanno snocciolato alcuni dati. Aumento dei contagi in relazione all'apertura delle scuole.

L'analisi dei dati sui contagi in Umbria commentata dagli uffici del Broletto dall'assessore alla sanità Coletto, il commissario all'emergenza covid Onnis, e al direttore regionale della sanità Dario, restituisce una lettura completamente differente sulle motivazioni alla base dell'innalzamento della curva epidemiologica avvenuta nell'ultima settimana.

Sotto accusa il ritorno a scuola

Un cambio di paradigma improvviso. Nell'ultima analisi settimanale relativa al contagio (quella che va dal 5 al 9 di ottobre) veniva rilevato che le fonti di contagio derivavano, nella sostanza, dalle aperture estive e dai rientri dalle vacanze, escludendo ogni correlazione con l'apertura delle scuole. Durante le conferenza stampa di giovedì 15 ottobre è stato presentato un quadro totalmente invertito.

È bastata una settimana per rimescolare le carte in tavola. Nel corso dell’incontro, infatti, "è stato evidenziato come la seconda fase epidemica è andata in crescendo a partire, in particolare, dalla riapertura delle scuole. Dopo 14 giorni infatti è iniziato un nuovo picco di casi".

Quindi, nel giro di soli 7 giorni, vengono sconfessate tutte quelle cause afferenti alla movida, alle attività di svago, alle promiscuità che si sono verificate nei contesti ricettivi. Insomma, la scuola è sotto accusa, assieme ai trasporti pubblici inadeguati che trasportano quotidianamente studenti per ben oltre l'80 per cento di carico consentito dai protocolli.

I dati della provincia di Terni e dell'Umbria

Secondo i dati ufficiali forniti dall'assessorato alla sanità regionale, attualmente (ma in tal senso ci sono già evoluzioni da registrare), solo nella provincia di Terni ci sono 21 classi in isolamento appartenenti a 9 scuole, per un totale di 592 alunni in quarantena.

Ad Acquasparta 62 alunni suddivisi in 3 classi di una sola scuola sono attualmente in isolamento. A Narni è coinvolta una classe di una sola scuola, con 24 alunni in isolamento. Mentre a Terni sono 7 le scuole interessate e 17 classi, con 506 alunni in isolamento. 

Nella provincia di Perugia sono 50 le scuole interessate dalle misure restrittive, 92 le classi coinvolte con 2mila 178 alunni in isolamento. 

Classi rientrate dall'isolamento

Secondo i dati ufficiali, nella provincia di Terni sono complessivamente 5 le scuole e le classi rientrate dall'isolamento, per un totale di 99 studenti toranti fra i banchi di scuola. 5 studenti di una classe e una scuola di Narni, 19 studenti di una classe e una scuola di Orvieto e 78 studenti di 3 classi e 3 scuole di Terni. 

Nel resto dell'Umbria sono 47 le scuole e altrettante classi rientrate dall'isolamento e 1.189 gli studenti tornati fra i banchi di scuola. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coletto: "Crescita importante del numero dei casi"

L'assessore alla sanità Coletto appare mediamente preoccupato e cerca di rassicurare sulla gestione dell'impennata dei contagi: “Stiamo assistendo ad una crescita importante dei casi positivi. In questa fase però rispetto al picco registrato nella prima ondata, l’indice di ospedalizzazione si attesta intorno al 5/6 per cento contro il 20 per cento dell’ondata precedente. Comunque – conclude – non possiamo lasciare che la curva epidemica registri altre forti impennate e, certamente bisognerà assumere dei provvedimenti anche se non siamo impreparati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento