4 novembre, sindaco e prefetto di Terni insieme per commemorare l'unità nazionale

Una commemorazione ristretta e riservata, con la deposizione delle corone d'alloro da parte del primo cittadino e il prefetto di Terni.

Una cerimonia dai toni sobri, breve e assolutamente riservata che ha avuto luogo nella mattinata di mercoledì 4 novembre con la deposizione delle corone d'alloro da parte del sindaco Latini e del prefetto di Terni Sensi e un minuto di silenzio per commemorare i caduti di tutte le guerre. 

La storia

La giornata commemorativa del 4 novembre, ribattezzata come "Giornata delle Forze Armate", fu istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, evento bellico considerato completamento del processo di unificazione risorgimentale. Il 4 novembre è la data dell'entrata in vigore dell'armistizio di Villa Giusti (firmato il 3 novembre 1918) e della resa dell'Impero austro-ungarico.

"Celebrare il valore dell'unità nazionale"

 “In questa giornata del 4 novembre appare più che mai necessario celebrare il valore dell’Unità Nazionale - ha dichiarato il sindaco Latini, che ha aggiunto: “In quest’occasione celebriamo anche la Giornata delle Forze Armate, accomunando tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita per l’Italia e i militari che oggi prestano servizio a supporto delle città e delle comunità colpite dalla pandemia. In questo senso rivolgo un ringraziamento a nome di tutta la città di Terni in particolare ai militari della caserma "Gonzaga" di Foligno, impegnati in questi giorni in un’importante collaborazione con la USL 2 per l’effettuazione dei tamponi alla popolazione civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento