menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Coronavirus, tutte le iniziative a supporto dei ternani positivi al virus: “Supporto telefonico, consegna spesa e farmaci”

Il bilancio dell’assessore Cristiano Ceccotti: “Il nostro obiettivo è stato quello di non lasciare nessuno da solo”

Al momento sono nove i pazienti ternani in isolamento domiciliare. Complessivamente, dall’inizio della pandemia, se ne contano 114 assistiti in contumacia, dopo essere risultati positivi al Coronavirus. Sono state molteplici le attività in supporto di questi cittadini, costretti a restare nelle proprie abitazioni.

Gli operatori dei servizi sociali hanno infatti avviato un servizio di supporto telefonico quotidiano articolato attraverso il sostegno alimentare, farmaceutico e di raccolta rifiuti. Ogni soggetto è stato contattato giornalmente al fine di individuare le diverse esigenze, e nel rispetto dei protocolli sul distanziamento sociale. I servizi comunali hanno cercato di sopperire alle difficoltà legate proprio al rispetto dell’isolamento. Oltre al supporto psicologico hanno avuto la possibilità di ricevere la spesa ed i farmaci consegnati al domicilio secondo le specifiche necessità, nonché il ritiro dei rifiuti in modalità personalizzata.

L’impegno a sostegno dei ricoverati in ospedale

Un ulteriore impegno del comune ha riguardato anche l’assistenza di quelle persone affette da coronavirus e ricoverate in ospedale, tra cui anche quelle provenienti da fuori Terni. Sono stati forniti indumenti e/o beni per la degenza ospedaliera e che a causa del distanziamento sociale non potevano essere forniti direttamente dai familiari o conoscenti.
Infine, in alcuni casi, alcuni servizi sono stati estesi anche alle persone in isolamento fiduciario che hanno fatto richiesta tramite i canali messi a disposizione.

“Un lavoro encomiabile – ha affermato l’assessore ai servizi sociali del comune di Terni Cristiano Ceccotti – come risulta anche dai questionari di soddisfazione che sono stati somministrati agli assistiti in modalità anonima, al fine proprio di comprendere se l’organizzazione comunale abbia soddisfatto i bisogni dei cittadini. Ringrazio per questo gli operatori della direzione dei servizi sociali e la collaborazione di tutti i ternani che hanno espresso apprezzamento per il servizio non solo in termini strettamente materiali, ma soprattutto perché hanno colto lo spirito che l’amministrazione comunale voleva trasferire, ovvero cercare di non lasciare nessuno solo. Poi – conclude - come spesso accade in queste situazioni si riceve sempre di più di quello che si dà, di sicuro a livello umano”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento