Nassiriya, anche a Terni la commemorazione delle vittime dell’attentato terroristico

Questa mattina lungo corso del Popolo la cerimonia voluta da un atto di indirizzo unanime, presente una folta rappresentanza del consiglio comunale

Quindici anni fa, il 12 novembre 2003, un’autobomba stroncò la vita a 28 persone: 9 iracheni e 19 italiani di cui 12 carabinieri, 5 militari dell'esercito e 2 civili.

Il Comune di Terni ha voluto commemorare il più grave atto terroristico subito dai contingenti italiani impegnati in missioni di pace deponendo una corona d’alloro sulla lapide posta a memoria delle vittime e ricordare tutti militari italiani impegnati in zone di crisi nel mondo.

Insieme al sindaco Leonardo Latini, questa mattina, lungo corso del Popolo a Largo Nassiriya, anche una folta rappresentanza del consiglio comunale. Tra i presenti il capogruppo della Lega, Cristiano Ceccotti, quello di Senso Civico Alessandro Gentiletti, di Terni Immagina Paolo Angeletti, di Terni Civica Michele Rossi, quello di Fratelli di Italia Orlando Masselli e il consigliere Valdimiro Orsini in rappresentanza del Pd.

Nei giorni scorsi, infatti, l'assemblea di Palazzo Spada aveva approvato un atto di indirizzo  presentato da Leonardo Bordoni (Lega) che chiedeva appunto di ricordare anche a Terni le vittime del primo attentato che ha coinvolto l'esercito italiano in missione in Iraq. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento