Abolire la plastica non biodegradabile a Terni: parte la petizione

Una nuova iniziativa è nata a supporto dopo l'atto di indirizzo presentato dal capogruppo di Senso civico Alessandro Gentiletti

foto tratta da facebook

Un atto concreto verso un futuro più sostenibile. Lunedì 6 maggio verrà discusso, in consiglio comunale, un atto di indirizzo del capogruppo di Senso civico Alessandro Gentiletti. La proposta da sottoporre all’amministrazione comunale è quella di incontrare le associazioni di categoria interessate, al fine di delineare un percorso che porti all’emissione di una ordinanza che vieti su tutto il territorio comunale l’utilizzo a ciascun esercente di piatti, bicchieri, cannucce e sacchetti di plastica realizzati in materiale non biodegradabile né compostabile. ‘Terni plastic free’ è il contenitore facebook che raccoglie tutte le info necessarie ma è anche e soprattutto la campagna di sensibilizzazione all’annoso problema, a livello planetario, legato alla plastica ed allo smaltimento. Una nuova iniziativa è nata a supporto: petizione online ‘Stop plastica a Terni’ per supportare l’atto a firma Gentiletti con la finalità di eliminare completamente l'utilizzo di plastiche non biodegradabili. Al momento oltre 400 firme, sul portale change.org sono state raccolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento