rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Acciai Speciali Terni, aumentano gli investimenti: ecco il piano industriale rivisitato

L'annuncio dell'amministratore delegato Massimiliano Burelli durante l'incontro che si è tenuto con i segretari di Fim Fiom, Uil, Fismic, Ugl e Usb

Ulteriori investimenti per Ast: 3 milioni in più rispetto all’incontro precedente al Mise, da 57 a 60 milioni. Lo ha comunicato Massiliano Burelli, nell’incontro di oggi, per il piano industriale, con i segretari di Fim Fiom, Uil, Fismic, Ugl e Usb. L’amministratore delegato ha annunciato la creazione di un nuovo forno per la ricottura dei cilindri al reparto Fucine, dal momento che i fucinati sono praticamente al palo. Non si è discusso di organici che secondo quanto dette al Mise nel biennio 2019-2010 dovranno passate a 2300 lavoratori con un taglio di 69 lavoratori a libro matricola e 135 somministrati. La produzione prevista nel biennio sarà di 940 mila tonnellate di acciaio liquido e un incremento della produzione a freddo del 6% annuo. Martedi 7 alle 16 nuovo incontro, l’ultimo calendarizzato, prima del ritorno al Ministero dello Sviluppo Economico. Il sindacato chiede che l’azienda metta nero su bianco sul piano industriale. Non è stato affrontato il punto riguardante il contratto integrativo, dal quale i rappresentanti delle sigle si aspettano riconoscimenti economici per tutti i lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acciai Speciali Terni, aumentano gli investimenti: ecco il piano industriale rivisitato

TerniToday è in caricamento