Acqua Sangemini e Amerino, dieci giorni per conoscere le prospettive future. La Regione: “Monitoriamo”

Nel pomeriggio al Broletto l'incontro tra sigle sindacali e gli assessori competenti. Si punta alla salvaguardia occupazionale

I sindacati durante l'incontro di stamattina

Dieci giorni. E' questo il lasso di tempo richiesto dalla proprietà degli stabilimenti Sangemini e Amerino per fare il punto della situazione e di delineare le prospettive per il futuro delle acque minerali ternane.
La situazione è critica, ma Regione e sindacati si dicono pronti a monitorare e ad intraprendere le azioni necessarie per salvaguardare i lavoratori i siti industriali coinvolti.
Al centro dell'incontro che si è svolto nel pomeriggio al Broletto, presso gli uffici della Regione, la delicata vicenda degli stabilimenti di acque minerali Sangemini e Amerino, la cui crisi è discussa da tempo, tra crisi produttiva e mancanza di materie prime.

La posizione di sindacati e Regione

Gli assessori Fioroni e Morroni hanno incontrato Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil e Rsu di stabilimento, per un esame dei siti umbri di AMI-Acque Minerali d’Italia. “La vicenda – ricordano i sindacati in una nota - riguarda dei marchi storici del settore Acque minerali che rappresentano anche una forte e radicata identità territoriale, cresciuta e sviluppatasi negli anni intorno allo sfruttamento di questa risorsa naturale. Le organizzazioni sindacali hanno dato conto di un incontro svolto tra le Rappresentanze Nazionali di Categoria e la proprietà di AMI, da cui sarebbe emersa la necessità di ulteriori dieci giorni di tempo da parte dell’azienda, utili per portare a conclusione il percorso già avviato in esito alle possibili operazioni societarie di alcuni asset del gruppo AMI”. 

La Regione, dal canto suo, si è impegnata a monitorare costantemente l’evolversi della vicenda anche attraverso possibili interlocuzioni con la proprietà. “L’impegno condiviso fra le parti – concludono i sindacati - è quello di operare a tutela dei siti Industriali Umbri, in un’ottica di salvaguardia occupazionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento