Attualità

Ad Amelia un piatto caldo per Natale. Al via l'iniziativa "Adotta una famiglia" ideata dalla parrocchia di San Francesco

Un'iniziativa per garantire un pranzo di Natale dignitoso a tutte le famiglie amerine in difficoltà. Padre Mauro Russo: "È bello quando istituzioni laiche, religiose e commercianti collaborano per il bene della comunità".

Si chiama "Adotta una famiglia" ed è nata da un'idea della Fraternità Vocazionista, titolare della parrocchia di San Francesco, in collaborazione con il Comune di Amelia. L'iniziativa prende spunto dalla tradizione napoletana del "caffè sospeso", per il quale un "amico anonimo" lascia pagato un caffè a chi si trova in condizioni svantaggiate. Una forma di solidarietà che è stata tradotta in azione corale, che ha messo in rete la parrocchia, l'amministrazione comunale e alcuni commercianti del ramo gastronomico della città.

"Stiamo vivendo un periodo di crisi profonde - spiega P. Mauro Russo, parroco di San Francesco - e parlo al plurale perché sono in gioco non solo le drammatiche componenti economiche e sanitarie dovute alla pandemia, ma soprattutto quelle personali e comunitarie. Abbiamo bisogno di speranza per ripartire. Per questo abbiamo deciso di puntare sulla ricostruzione del senso di carità".

"Adotta una famiglia"

Da questi presupposti prende forma l'iniziativa "Adotta una famiglia", finalizzata a fornire un pranzo caldo, e decisamente gustoso, a tutte quelle famiglie che nel giorno di Natale potrebbero avere difficoltà a celebrare anche a tavola il 25 dicembre. "Sono tantissime le persone, parrocchiani e non, che hanno già deciso di donare un pranzo a coloro che, in totale anonimato, ci hanno segnalato la necessità di ricevere il cibo per Natale. Per noi è davvero un motivo di gioia vedere come, in nome della solidarietà, si possa collaborare per il bene di tutti. Il mio ringraziamento va a tutte le famiglie che hanno aderito con gioia all’iniziativa, soprattutto a quelle che in passato avevano ricevuto loro stesse degli aiuti e che oggi hanno scelto di ricambiare l’atto di amore ricevuto verso chi oggi ha più bisogno, ai diversi commercianti che hanno messo a disposizione vino e dolci, ai ristoranti che si sono resi disponibili a preparare un buon pranzo a un prezzo accessibile, alla Croce Rossa di Avigliano che si è resa disponibile per la consegna di alcuni pasti.

Sono in crescita le famiglie che solo un anno fa mai avrebbero immaginato di dover chiedere aiuto. Mi rivolgo a loro, in particolare, perché si facciano avanti nel totale rispetto della loro privacy e sensibilità, affinché sentano che c'è una comunità intera pronta a sostenerli. Nessuno può essere dimenticato, non solo a Natale, ma anche per il resto dell'anno".

Come sostenere l'Iniziativa

Per donare un pasto caldo è necessario contattare la segreteria della parrocchia di San Francesco di Amelia al numero 0744.98.20.76, oppure attraverso un contatto privato con P. Mauro Russo al numero 320.6660590. La quota di un singolo menu completo, comprensivo di primo, secondo, contorno, dolce e vino, è del valore di 15.00 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Amelia un piatto caldo per Natale. Al via l'iniziativa "Adotta una famiglia" ideata dalla parrocchia di San Francesco

TerniToday è in caricamento