rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Centro

Cani in adozione, la Usl replica alla richiesta contestata: “Da noi nessun parere”

Dopo l’istanza della presidente della prima commissione, finita oggetto di esposto in procura, nuovo step per l’iter di modifica del regolamento comunale

“Si comunica che il dirigente Samuele Tognarini non ha rilasciato i pareri citati”. Inizia così la replica degli uffici della Usl in merito alla richiesta formalizzata nei giorni scorsi da Rita Pepegna, presidente della prima commissione consiliare del Comune di Terni. Richiesta che era finita anche oggetto di un esposto in procura, presentato dal consigliere di Forza Centro Emanuele Fiorini. E’ questo l’ultimo aggiornamento che riguarda l’iter di modifica al regolamento comunale che riguarda “Tutela e difesa degli animali per favorire il miglior rapporto uomo-animale-ambiente”, avviato da una richiesta di Fratelli d’Italia che non ha mancato di creare divisioni all’interno della maggioranza. 

Il documento -  La Usl replica alla richiesta della Pepegna in primis confermando che dal suo ufficio non è uscito nessun parere nel merito della questione, come invece sosteneva la presidente di commissione. Inoltre, si legge nel documento, in merito al parere della proposta di modifica del regolamento “si osserva che la stessa, ancorché coerente nei contenuti, dovrebbe essere oggetto di una valutazione collegiale da parte dei servizi afferenti la macro area della sanità pubblica veterinaria”. Il documento dunque a questo punto proseguirà il percorso di discussione all’interno di Palazzo Spada, anche in considerazione del fatto che comunque “il parere del servizio di sanità animale in questo caso non è vincolante, in quanto il Comune di Terni non ha dato mandato allo stesso per collaborare alla stesura del regolamento comunale o alla sua modifica”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani in adozione, la Usl replica alla richiesta contestata: “Da noi nessun parere”

TerniToday è in caricamento