menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affetta da una grave cardiopatia, mette al mondo la figlia con un intervento d'urgenza grazie al grande cuore dei medici del Santa Maria

La donna di 28 anni era alla 38esima settimana. Ricoverata d'urgenza con pressione altissima e rischio di restringimento della aorta, riesce a partorire sua figlia senza complicazioni

Una giovane donna di 28 anni,alla 38esima settimana di gravidanza, è riuscita a mettere al mondo la sua bambina di 2 chili e 610 grammi con un parto cesareo al Santa Maria di Terni, nonostante fosse affetta da una grave cadiopatia e una pressione altissima (250 la massima e 125 la minima). Come riportato dal Corriere dell'Umbria, la puerpera riportava la coartazione aortica, ossia un restringimento localizzato del condotto sanguigno aortico (chiamato lume).

Una situazione gravissima, al limite della disperazione, per la quale è stato necessario l'intervento di un'equipe medica specialistica non solo del reparto ginecologico ma anche cardiochirurgico. Gli esemi propedeutici al taglio cesareo, hanno messo in luce l'elevato rischio di disseccazione aortica. Una evenienza da evitare ad ogni costo, pena il decesso della gestante e della bambina. 

Insomma, una lotta contro il tempo per lei e i medici del Santa Maria chiamati a mettere le mani in una situazione particolarmente delicata. Tuttavia, il parto cesareo è stato eseguito con successo nella sala operatoria del nosocomio ternano, grazie alla professionalità e alla passione di una nutrita squadra di ginecologi, cardiochirurghi, anestesisti e neonatologi. Uno sforzo di lucidità importante, che ha consentito di mettere al mondo la piccola senza nessuna complicazione e in totale sicurezza.

La donna e sua figlia stanno bene e, per una volta, la sala operatoria di cardiochirurgia si è trasformata in sala parto, con la gioia e la soddisfazione del personale medico e sanitario del Santa Maria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento