Cascata delle Marmore, la nuova gestione comincia il primo marzo

Assegnato l’appalto a Vivaticket. L’assessore al turismo: nessun danno erariale causato dalla gestione diretta di questi mesi

La nuova vita della cascata delle Marmore comincia il primo marzo 2019. Aggiudicato il servizio di gestione alla costituenda Ati tra Vivaticket quota 52%, Umbria Risorse spa (12%), Monte Meru società cooperativa (12%), Didasko cooperativa sociale (12%) ed Autoservizi Troiani srl (12%) che ha conseguito un punteggio di 94/100 e ha offerto il prezzo di 151.565,27 euro.

Lo ha comunicato l’amministrazione comunale, facendo riferimento alle relativa determinazione dirigenziale riguardante la procedura Mepa. “Considerata l’estrema urgenza di garantire la fruizione del servizio – si legge in una nota di Palazzo Spada - viene ritenuto necessario provvedere con l’esecuzione anticipata della prestazione e quindi la consegna sarà effettuata nel più breve tempo possibile, il primo marzo”.

Dunque tra pochi giorni e per la durata di sei mesi, l’Ati in questione gestirà la parte logistica e turistica della cascata che ultimamente ha incassato oltre tremila visitatori. Nel frattempo il vicesindaco e assessore al Turismo, Andrea Giuli, ha risposto al question time delle opposizioni: “Nessun danno erariale si è verificato in questi mesi di gestione diretta alla cascata delle Marmore. Si procederà con la consegna del sito al gestore che si è aggiudicato il bando pubblico che è stato regolarmente effettuato e che l’amministrazione ha bandito appena possibile stante la necessità di predisporre prima tutti gli atti di programmazione e pianificazione, ad iniziare da Dup e dal bilancio stabilmente riequilibrato, nonché ad adempire a tutte le procedure comprese quelle della gara telematica, la cui piattaforma è stata resa disponibile solo alla fine di dicembre 2018”.

Vivaticket è una delle società più note e presenti sul territorio nazionale per servizi legati all’organizzazione di eventi culturali, fieristici e sportivi, in particolar modo è conosciuta per l’acquisizione dei biglietti tra cui quelli per il Louvre di Parigi e per alcuni concerti dei maggiori artisti nazionali e internaazionali. La Didasko è una cooperativa sociale fondata nel 2004 con sede a Terni, che si occupa servizi socio-sanitari, socio-educativi e di progettazione. Da quattro anni ha attivato il servizio di euro-progettazione con personale specializzato tramite l’unità locale ReteEuropa2020 con enti partner pubblici e privati. Il presidente del consiglio di amministrazione è Antonio Giovannini. L’ex assessore provinciale Marcello Bigerna è invece l’amministratore unico di Umbria Risorse Spa, società nata nel 2014 per occuparsi di servizi di conoscenza, ricerca, sviluppo e innovazione. La Monte Meru è una società cooperativa con sede ad Assisi e si occupa di ecoturismo, cartografia, territorio, editoria, grafica, video e lavoro web. Si avvale di guide ambientali escursionistiche professionali e abilitate, iscritte agli elenchi della Regione Umbria. Autoservizi Troiani Srl è specializzata nel settore del trasporto e ha sede legale a Roma, mentre quella amministrativa è a Terni: noleggi turistici per escursioni, servizi navetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento