menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, non solo la zona Nord di Terni a rischio allagamenti. Il Comune corre ai ripari

Palazzo Spada e Servizio idrico integrato al lavoro per la pianificazione di “misure urgenti e interventi” dopo i “gravi e ripetuti episodi di allagamento”. Salvati: dall’opposizione meno attacchi e più collaborazione

Sul tavolo del confronto ci sono le immagini e i danni causati dai “gravi e ripetuti episodi di allagamento che hanno interessato la zona industriale di Maratta-Sabbione, la zona nord del territorio comunale e il polo amministrativo di via Bramante e viale Ettore Proietti Divi”. Attorno al tavolo i tecnici di Palazzo Spada e quelli del Servizio idrico integrato di Terni che, sotto il coordinamento dell’assessore all’ambiente e ai lavori pubblici, Benedetta Salvati, lavorano per “valutare le misure urgenti e l’avvio della pianificazione e della programmazione degli interventi”.

GUARDA | Maltempo a Borgo Rivo e Gabelletta: le immagini

“Una riunione già programmata da tempo per affrontare in maniera strutturale (l’unico metodo serio, come ho già spiegato) la questione degli allagamenti e delle carenze infrastrutturali nella zona Nord della città. Problemi che si trascinano da decenni senza che ci siano stati interventi risolutivi”. A spiegare il senso dell’incontro è lo stesso assessore Salvati che, annunciando il summit, punta il dito contro le opposizioni che ieri – dopo i disagi provocati dalla bomba d’acqua che è “esplosa” nella zona fra Borgo Rivo e Gabelletta – “scrivevano l’ennesimo comunicato con intenti propagandistici sulla situazione degli allagamenti nella zona Nord della città – accusa Salvati - facendo finta di non aver letto le precisazioni inviate dal mio assessorato nei giorni scorsi”.

LEGGI | Allagamenti nella zona nord di Terni: "Servono dieci milioni"

“Il tema – spiega l’assessore - è quello dei piani straordinari per la tutela del rischio idrogeologico, della definizione dei livelli di rischio e degli investimenti conseguenti finalizzati a garantire il funzionamento del sistema fognario per prevenire allagamenti ed incidenti. Mi farà poi molto piacere inoltre informare sempre tutto il consiglio comunale sulla riunione di oggi e sul lavoro di progettazione e di ricerca di risorse, oltre che su tutte le interlocuzioni in corso, comprese quelle con il Consorzio di bonifica Tevere-Nera, che stiamo portando avanti con serietà, rispondendo alle interrogazioni, come è corretto che sia”.

“Tuttavia, dall’opposizione sinceramente mi aspetto meno facili battute, meno titoli ad effetto, un sano contraddittorio, più consapevolezza della situazione lasciata in eredità e una maggiore collaborazione per il bene della città tutta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento