rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Altolà di Coletto: "Ho deciso di restare in Umbria". Rientrata la possibilità di un addio dell'assessore

Nelle ultime ore l'ipotesi di un addio all'Umbria di Coletto per un posto più prestigioso da sottosegretario a qualche ministero del nuovo governo Draghi, si tava facendo spazio. Fino alla decisione di restare

L'assessore regionale alla sanità umbra ringrazia ma rifiuta. Questo sembrerebbe l'orientamento emerso dalle ultime indiscrezioni provenienti dal Carroccio nostrano, che vedrebbe Coletto deciso a restare saldamente a Palazzo Donini piuttosto che dire addio all'Umbria per accedere a un più presigioso incarico come sottosegretario di un ministero (già ricoperto nel primo governo Conte).

Avrebbe detto esplicitamente ai suoi compagni di partito umbri che è intenzionato a non dimettersi, almeno fino a prova contraria. Una decisione che sarebbe maturata insieme al "capitano" Salvini, proprio a seguito di una valutazione sul momento delicato della sanità umbra che deve essere condotta in tempi rapidi fuori dal tunnel della zona rossa (l'unica regione insieme a alla provincia auonoma di Bolzano e Trento).

La valutazione fatta in casa Lega è anche di natura elettorale e di immagine: non sarebbe vista positivamente dai cittadini umbri leghisti, infatti, un abbandono della nave in corsa in un momento di tempesta. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altolà di Coletto: "Ho deciso di restare in Umbria". Rientrata la possibilità di un addio dell'assessore

TerniToday è in caricamento