rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

“Il mercato di Forte dei Marmi avrà un’ottima ricaduta anche per le attività di Terni”

L’appuntamento con gli ambulanti del 7 aprile ha scatenato la reazione di Confcommercio e Confartigianato, il vicesindaco Riccardo Corridore: “Ha un seguito di clientela di qualità che arriverà da fuori regione con conseguenze positive per il commercio locale”

Comunque, la data del 7 aprile sul calendario è cerchiata in rosso. C’è chi la vede come il fumo negli occhi e chi come un’opportunità. La prima domenica di aprile arriveranno a Terni gli Ambulanti di Forte dei Marmi, “il mercato di qualità più famoso d’Italia”, come spiegano le pagine del sito web del consorzio nato nel 2002 che porta nel Belpaese “uno spettacolo itinerante con pregiate stoffe e merci di antichi mercanti”. L’annuncio di qualche giorno fa dell’assessore comunale al commercio, Stefania Renzi, ha scatenato le reazioni di Confcommercio e Confartigianato.

Secondo le associazioni datoriali, la scelta dell’amministrazione comunale di ospitare gli ambulanti toscani – tra l’altro, lungo corso del Popolo – è un po’ come uno sgambetto nei confronti delle attività locali che già devono fare i conti con inflazione, denatalità, riduzione dei consumi e una stagione invernale tutt’altro che positiva.

“Riteniamo che questa alta propensione per le fiere e i mercatini nelle attuali politiche del commercio - dice tra le altre cose Confatigianato Terni - non sembri giustificata né dalla situazione economica locale, né dal livello dei servizi commerciali presenti nel territorio in sede fissa che sono elevati e di buona qualità e nemmeno dai flussi turistici del territorio che, seppure in crescita, non appaiono ancora sufficienti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Confcommercio: “Riteniamo che una simile iniziativa, piuttosto che promuovere e sostenere il comparto del commercio cittadino, rischi di andare ancor più a penalizzare il settore della moda, già fortemente colpito dalla contrazione dei consumi nella fascia dei prodotti di qualità. Ci sfuggono le valutazioni che hanno portato l’amministrazione a immaginare come tale mercato possa arricchire l’offerta commerciale cittadina, realizzando al tempo stesso una diffusa azione di promozione e valorizzazione dell’intero sistema commerciale esistente”.

“Il mercato di Forte dei Marmi – è invece il commento del vicesindaco di Terni, Riccardo Corridore - è molto rinomato a livello nazionale ed ha un ottimo seguito con clientela di qualità, che arriverà da fuori regione con conseguenze positive per il commercio locale”.

Nella sua analisi, Corridore rileva che l’appuntamento sarà di un solo giorno e che il mercatino offre prodotti di elevata qualità e dunque destinati ad una clientela particolare – tra l’altro, in parte probabilmente proveniente da fuori regione – che potrebbe portare ricadute positive anche sul tessuto commerciale ternano.

“Tale evento, fortemente voluto dall’amministrazione di Stefano Bandecchi e in particolar modo dall’assessore al commercio Stefania Renzi – conclude il vicesindaco - avrà una ottima ricaduta in termini di attrattività ed effetti positivi sulle attività locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mercato di Forte dei Marmi avrà un’ottima ricaduta anche per le attività di Terni”

TerniToday è in caricamento