Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Amelia, approvato il bilancio di previsione e il Dup. Sensini: “Un successo se pensiamo a cosa avevamo ereditato”

Riequilibrio dei conti, assunzioni e qualche polemica con l’opposizione. Sensini: “Anni di lavoro intenso col terrore del commissariamento”

Il consiglio comunale di Amelia ha dato “disco verde” sia al bilancio preventivo che al Dup (documento unico di programmazione). Soddisfazione dai banchi della maggioranza e, in particolare, all’assessore delegato Antonella Sensini: “Sono contenta per quanto siamo riusciti a fare in questi cinque anni - esordisce Sensini -. Nonostante le difficoltà di cassa ereditate, ovvero -2 milioni di euro del 2016, abbiamo recuperato e consolidato il bilancio, sebbene la pandemia abbia comportato una diminuzione di gettito fiscale. In 5 anni - osserva l’assessore - siamo passati dal pagare oltre 40mila euro di interessi passivi a non andare un solo euro in anticipazione di tesoreria”.

"Si poteva fare molto di più". Le obiezioni delle minoranze

Tuttavia, soprattutto durante la discussione del Dup, i gruppi consiliari di minoranza Vivere Amelia e Movimento 5 Stelle hanno obiettato circa la reale efficacia dell’azione amministrativa della giunta Pernazza. Nello specifico, i consiglieri dell’area di centro sinistra hanno sottolineato, per voce del capogruppo Renzi, una sostanziale lentezza relativa al completamento dei lavori pubblici, lasciando emergere una serie di azioni messe nero su bianco nel programma elettorale e lasciate incompiute.

Meno duro l’intervento del capogruppo pentastellato Chieruzzi, che ha sì riconosciuto il merito della giunta di aver scongiurato il commissariamento e di aver riequilibrato solamente l’aspetto finanziario, tuttavia, secondo i consiglieri del movimento, lasciando fuori dall’azione di governo il percorso di sviluppo della città.

"La nostra amministrazione in discontnuità col passato"

Nella replica, l’assessore Sensini ha voluto rispedire ai mittenti le accuse di inefficienza: “Ho precisato ai consiglieri di Vivere Amelia che la nostra visione amministrativa è sempre stata profondamente differente dalla loro. Non è possibile, infatti, misurare e giudicare l’azione amministrativa conteggiando le opere pubbliche realizzate. Fa specie, inoltre, che l’accusa di inefficienza su questo fronte arrivi da esponenti di un’area che ha guidato per decenni questa città, che ha concentrato la volontà di realizzazione di molte opere in un unico mandato.

Un orientamento che - osserva Sensini - potrebbe aver contribuito indirettamente alla crisi nera di molte aziende che lavoravano per l’ente e che noi abbiamo voluto evitare. Il patto di stabilità infatti, contingentava i pagamenti e non si poteva pagare tutti contemporaneamente. Tutto questo ha comportato per la nostra giunta l’impossibilità di concludere i lavori messi in programma, dovendo attendere i tempi della giustizia per le società che erano aggiudicatarie di bandi pubblici e in liquidazione fallimentare. Una condizione che ha impedito il “fine lavori” sino al pronunciamento delle sentenze”.

Sul punto, l’assessore Sensini specifica: “La nostra amministrazione nello scorso esercizio è riuscita a liquidare i compensi stabiliti per le 100 aziende creditrici a 26 giorni, meno dei 30 previsti per legge. E lo ha fatto nell'anno della pandemia”.

E poi la stoccata ai consiglieri 5 Stelle: “A loro ho replicato che è stato davvero difficile gestire “il resto”  quando, solo dopo aver ricevuto in cassa le entrate eravamo nella posizione spendere. Un lavoro mastodontico - sottolinea l’assessore -, per il quale mi sento di ringraziare tutti i capisettore, gli uffici e la giunta. Insieme abbiamo trovato soluzioni anche in assenza di risorse umane, oltre che finanziarie. Molto spesso siamo ricorsi a sinergie col volontariato, che a sua volta si sostiene attraverso una micro progettualità che implica un carico di lavoro maggiore”

Assunzioni

L’ultima nota sulle nuove assunzioni: “I vincoli imposti dal governo centrale ci hanno impedito le assunzioni che auspicavamo. Tuttavia – spiega Sensini - quando ci è stato consentito, abbiamo colto l'opportunità e abbiamo indetto 4 concorsi assumendo, come sottolineato anche dalla segretaria comunale durante il consiglio, personale qualificato, predisposto avanzamenti di carriera e mobilità. Questo - conclude l’assessore - è il risultato tangibile di anni di lavoro intenso ma, come ha ribadito il sindaco Pernazza, tutto è perfettibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amelia, approvato il bilancio di previsione e il Dup. Sensini: “Un successo se pensiamo a cosa avevamo ereditato”

TerniToday è in caricamento