rotate-mobile
Attualità

Terni, Marco Iapadre: “Il Comune sta rispettando il cronoprogramma del Piano Periferie. Siamo al 60% dell’attuazione”

Incontro tra gli esponenti dell’amministrazione comunale e due rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri

L’amministrazione comunale ha accolto una delegazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per una visita interamente dedicata al Piano Periferie. La giornata si è aperta con un incontro tra il vice sindaco Riccardo Corridore, l’assessore all’Urbanistica Marco Iapadre, l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Maggi, il direttore generale Claudio Carbone, il dirigente della Pianificazione Territoriale Claudio Bedini, il responsabile del Piano periferie Roberto Meloni e i due rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il vice presidente consigliere Marco Villani e Carmela Giano responsabile tecnico dei Piani periferie.

Ha fatto seguito un sopralluogo che ha toccato alcuni dei luoghi cittadini interessati dagli interventi, in parte realizzati, in parte avviati previsti all’interno del piano. Sono stati visitati la stazione, per l’intervento del parcheggio Proietti Divi, della riqualificazione del fabbricato viaggiatori e la realizzazione al suo interno dell’hub dell’innovazione; il CMM per l’intervento di recupero del Teatro C; l’area ex Gruber, per gli interventi di recupero dell’ex casa del Custode e dell’immobile ex filatura e la zona di Largo Cairoli; per la riqualificazione della connessione pedonale Gruber-Cairoli, nonché dello stesso Largo Cairoli.

A margine dell’incontro l’assessore all’urbanistica Marco Iapadre ha dichiarato: “Il Comune di Terni sta rispettando il cronoprogramma del piano periferie. Siamo al 60% dell’attuazione di un investimento complessivo di 16 milioni, 10 dei quali messi a disposizione dalla presidenza del consiglio dei ministri. Ci sono tutte le condizioni per concludere il progetto che riqualifica zone rilevanti della nostra città entro il 2025, così come previsto. Un obiettivo rilevante dovuto al rilancio voluto da questa amministrazione e dall’impegno degli uffici, elementi che hanno consentito di superare le difficoltà che negli anni ne hanno messo più volte a rischio l’attuazione”.

Ed ancora: “L’incontro è stato anche un’occasione per sottolineare l’importanza del Piano periferie come laboratorio di rigenerazione urbana a supporto delle politiche del comune di Terni, l’impulso dato al progetto dalla nuova Giunta, nonché la forte sinergia con le linee programmatiche dell’Ente, in particolare rispetto all’ascolto e al coinvolgimento della comunità. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha apprezzato lo stato di avanzamento del Piano e il ruolo ad esso attribuito dall’Amministrazione comunale, sottolineando nel contempo l’importanza del suo collocamento e integrazione rispetto alle altre politiche in itinere per la città. È stato inoltre confermato, anche grazie al buon esito dell’incontro, l’impegno e l’interesse da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri a favorire al meglio il completamento del Progetto in tutte le sue parti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Marco Iapadre: “Il Comune sta rispettando il cronoprogramma del Piano Periferie. Siamo al 60% dell’attuazione”

TerniToday è in caricamento