Attualità

Amore per la città, verde pubblico e senso civico: “Le piante sono tutte mie figlie. Spero di avere il pass per il parcheggio del comune”

Dal 2017 Sessy Belli cura quasi duecento piante della città di Terni: “Tante persone apprezzano il mio lavoro ma c’è anche altrettanta maleducazione”

Amore e rispetto per la natura, perseveranza, senso civico. Sono alcuni degli aspetti preponderanti che caratterizzano Sessy Belli, diventata un vero e proprio punto di riferimento per la città di Terni. La sua è una storia davvero unica che abbiamo l’opportunità di enunciare, dopo averla incontrata in Largo Ottaviani, nonostante il caldo afoso il quale sta caratterizzando questi giorni.

“Un signore mi dice sempre che non ho il pollice ma la mano verde” esordisce con un sorriso. Alla nostra redazione di www.ternitoday.it racconta come nel 1962 iniziò il suo percorso a Terni: “Sono di origini tedesche. Ci trasferimmo con mio marito, poiché era diventato segretario dell’Istituto D’Arte, ma anche conosciuto come un maestro molto stimato. Suonava infatti meravigliosamente il pianoforte”. E lei? “Ero un’indossatrice, ho lavorato per grandi aziende d’alta moda e giravo l’Italia. Anche mio figlio si occupa di abbigliamento su misura qui a Terni”.

Dal 2017 la signora Sessy ha iniziato un’attività davvero speciale: “Ho sempre avuto una grande passione per il verde. Incontrai un signore che abitava vicino al Duomo. Mi fece vedere una palma che non si trovava in buono stato di salute. Era collocata in via Barbarasa. Da lì ho iniziato ad andare in giro per la città”. Sono quasi duecento le piante che Sessy Belli cura: “Le fioriere di granito in via Cesare Battisti, via della Stazione e tutto il centro. Sono diventata amica con la responsabile di Terni Reti Emanuela e con la signora Laura del Garden Club con la quale ci dividiamo le zone. Le piante sono tutte mie figlie le quali, a loro volta, fanno dei figli. Tra agave, aloe, piante fresche di stagione c’è tanto da lavorare. Ho chiesto al comune di poter usufruire del permesso per circolare nella Ztl. Ogni giorno faccio la perlustrazione con la macchina: dalle 7 alle 12 e dalle 17 alle 20.30. Ho forbici, attrezzature e riempio le taniche con l’acqua delle fontanelle. Inoltre mi è stato donato un carrello con un lungo tubo di cinquanta metri per l’irrigazione”. Una bella soddisfazione: “Nel 2019 sono stata chiamata da Linea Verde life per raccontare la mia storia, all’interno della puntata dedicata alla città”.

La speranza di Sessy: “Ho il tesserino del decoro urbano e la chiave dello sportello del cittadino” nei pressi di Palazzo Spada. “Dovrei arrivare davanti al cancelletto ma non posso entrare senza il pass poiché è presente la sbarra. Ho chiesto, in più di una circostanza, di ottenerlo quantomeno il sabato e la domenica senza occupare – durante la settimana – un posto del parcheggio. Arrivare con la macchina in prossimità del giardino per me sarebbe fondamentale per poi curare oleandri, piante grasse, ortensie, rose, potus. Una richiesta che ho fatto pervenire, in un paio di circostanze, anche al sindaco Latini”. L’altra problematica che emerge: “La scarsa educazione. Purtroppo le piante vengono strappate, spezzate vanificando tutto il lavoro svolto. Gesti che provocano enorme dispiacere”.

Gesti che però vengono anche molto apprezzati: “Tante persone ringraziano. Quello che lei fa è ammirevole, affermano. Il motivo? Amo le piante, l’ordine ed il piacere di verificarlo in città. Mi piacerebbe anche avere maggiore autorevolezza per far capire ai negozianti di avere attenzione ai vasconi. Qualcuno si è già prodigato come accaduto a Corso Vecchio”. Infine un aneddoto: “C’è una pianta che piange se non passo dopo due giorni. Accanto alla Prefettura, appena Sant’Antonio piega le foglie se non mi vede. Alcuni magari non credono a tutto ciò ma credo che si sia proprio affezionata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amore per la città, verde pubblico e senso civico: “Le piante sono tutte mie figlie. Spero di avere il pass per il parcheggio del comune”

TerniToday è in caricamento