rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Terni, Elena Proietti: “Gli elettori hanno scelto Stefano Bandecchi. Dimostri di volere veramente bene alla città”

Un 2023 vissuto dapprima come assessore per poi passare tra i banchi dell’opposizione per la giovane esponente di Fratelli d'Italia

Un anno suddiviso (quasi) equamente a metà: dapprima come assessore per poi passare all’opposizione. La consigliera di Fratelli d’Italia Elena Proietti ha ricevuto un ampio consenso personale, alle recenti consultazioni amministrative, risultando la seconda donna più votata, dietro all’omonima Maria Grazia del Partito democratico. 

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it la consigliera ripercorre il suo 2023: “Negli ultimi cinque mesi, antecedenti al voto, la partenza del Giro d’Italia è stato il momento più emozionante. Dovevamo dimostrare che Terni era pronta a ricevere una manifestazione internazionale. Lo step precedente della Tirreno-Adriatico (un traguardo ed una partenza ndr) ha accertato tutto ciò. Aggiungo la preparazione dei mondiali di scherma paralimpica, insieme al Circolo della scherma. Una esperienza gratificante confluita con la competizione che ha inaugurato il palazzetto dello sport”.

Anche il turismo ha fornito ottime risposte: “Dobbiamo credere nelle nostre potenzialità. La scelta di aumentare il biglietto della cascata delle Marmore è stata corretta. I numeri ne sono il riscontro tangibile. Il sito naturalistico per eccellenza merita di più dell’attuale costo del tagliando. Negli ultimi anni sono state instaurate delle collaborazioni con altre realtà, facendo rete. I biglietti combinati, in tal senso, hanno avuto un ottimo successo”.

Poi è arrivata la campagna elettorale: “I toni sono stati accesi, piuttosto aspri e non per ‘merito’ nostro. Ho avuto l’opportunità di confrontarmi con tanta gente, associazioni come è accaduto nell’esperienza di assessore. Alla fine il lavoro svolto è stato riconosciuto dai voti ricevuti”. Infine la nuova veste consigliera di opposizione: “E’ la prima volta, quindi sto cercando di entrare in un ruolo differente, quanto complesso. Ci ritroviamo a votare o magari discutere temi che ci hanno visti protagonisti, lavorando ai progetti che ora, si stanno realizzando. Penso ad esempio alla riqualificazione degli impianti come il Campo Scuola Casagrande, il palazzetto di via Di Vittorio e la struttura polifunzionale di piazzale Senio”.

Paradossalmente, nel corso del 2024, si potrà contare su una serie di strutture mai avute in precedenza. Eppure le società che militano in campionati nazionali sono soltanto Futsal Ternana e Pink Basket: “Lo sport è sempre stato appannaggio delle società. In passato è mancata la congiunzione tra Coni, amministrazione comunale e società. In questi cinque anni siamo riusciti ad indirizzarci sulla giusta strada, anche se il processo è piuttosto lungo. Ora che ci sono le strutture vanno trovati gli sponsor. Al momento manca chi investe".

Che bilancio traccia di questi primi cinque mesi all’opposizione?: “Ho il terrore che venga minato, quanto di buono siamo riusciti a costruire. Stiamo votando il bilancio e vedo che ogni tariffa è stata aumentata, in modo sconsiderato. Troppo facile andare a prendere i soldi direttamente nelle tasche dei ternani”. Un pensiero per il 2024: “Spero che il sindaco sviluppi un’affezione nei confronti di Terni. Gli elettori hanno votato Stefano Bandecchi. Pertanto deve dimostrare di iniziare a volere bene a questa città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Elena Proietti: “Gli elettori hanno scelto Stefano Bandecchi. Dimostri di volere veramente bene alla città”

TerniToday è in caricamento