rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità Centro / Viale Luigi Campofregoso

L'ascensore è rotto, disabile da dieci giorni “prigioniera” in casa sua a Terni

Il racconto: “Ho 82 anni, sono sola e sono su una sedia a rotelle: ho già dovuto rinunciare a due visite, dopodomani ho la terza. E come me, nel palazzo ci sono altre persone”

“Sono dieci giorni che mi trovo agli arresti domiciliari”. Ottantadue anni, disabile e costretta su una sedia a rotelle, non riesce a uscire dalla sua casa perché l’ascensore è rotto. E ancora nessuno è venuto a ripararlo.

La storia arriva da viale Campofregoso, Terni. Protagonista è l’anziana donna che vive sola in casa. “Ho chiamato il tecnico anche questa mattina – racconta – e mi dice che non possono ancora venire perché il corriere non ha consegnato o si è sbagliato. Non ho capito. Ma è possibile che in dieci giorni non si sia ancora riusciti a riparare questo guasto?”.

Evidentemente, è possibile. Tant’è che la signora non riesce a scendere da casa. “Ho già dovuto rinunciare a due visite”. Come lei, nel palazzo, ci sono altre persone. “Ce n’è una che, come me, sta in carrozzella e si trova al terzo piano. Poi c’è una donna di novant’anni che si è da poco operata al cuore”.

L’ultima speranza è stata insomma quella di rivolgersi ai giornali e lanciare un appello per cercare di risolvere questa situazione. “Era già successo in passato. Ora ci risiamo. E dopodomani ho un’altra visita. Non dovrei dover rimandare anche quella”. Speriamo di no.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ascensore è rotto, disabile da dieci giorni “prigioniera” in casa sua a Terni

TerniToday è in caricamento