Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Cimiteri di Terni, ecco Aldilapp: “Geolocalizzati 70 mila defunti. Possibile inviare un fiore da ogni parte del mondo”

La nuova applicazione è stata presentata a palazzo Spada: “Sopperisce alla carenza di personale. Le attività commerciali potranno avere un moltiplicatore del loro business”

Settantamila defunti geolocalizzati e censiti. Il Comune di Terni presenta Aldilapp una applicazione che mette a disposizione dei cittadini dei servizi specifici, consentendo alle attività economiche di poter disporre di uno spazio completamente gratuito. Scaricando l’app è possibile ricercare il singolo defunto, suddiviso anche per il camposanto dove riposa. I familiari, tra le molteplici opzioni, possono scattare una foto e caricarla insieme alla biografia. Tra le varie particolarità il tasto ‘manda fiori’ per inviare un pensiero da ogni parte del mondo. A presentare l’iniziativa gli assessori Marco Iapadre e Stefania Renzi, oltre a Federico Nannurelli ed Enrico Massi che ha curato il progetto.

A tal proposito Marco Iapadre ha ricordato che: “Il Comune di Terni è il primo che la attiva in l’Umbria. In tutta Italia sono circa 120 i municipi. I servizi cimiteriali se gestiti in modo corretto rappresentano una grande risorsa. Tutto ciò comporta entrate economiche per l’ente. L'applicazione nasce da un’idea del sindaco a fronte di problematiche legate alla carenza di personale, soprattutto nel momento di rintracciare il defunto. Tutto ciò rappresenta un investimento e naturalmente costa meno che procedere con delle nuove assunzioni”.

Il funzionario Federico Nannurelli ha aggiunto: “Necessaria l’operazione di razionalizzazione. Siamo partiti con il piano regolatore cimiteriale per garantire la mappatura. Fondamentale conoscere la scadenza delle concessioni, procedere con il patrimonio edilizio cimiteriale. Va ricostruita l’identità dei nostri cimiteri. Mediamente si contano circa 2500 morti l’anno nel territorio".

Inoltre l’assessore al commercio Stefania Renzi: “Sotto il profilo sociale occorre recuperare la tradizione di andare a trovare i propri cari. Grazie a questa applicazione molte attività commerciali connesse possono utilizzare un vero moltiplicatore del loro business, in modo gratuito. Pertanto vorrei anche sensibilizzare anche le associazioni di categoria proprio per sviluppare questo progetto”. Infine Enrico Massi ha mostrato Aldilapp e tutti i servizi che sono presenti e proposti ai cittadini. L’applicazione è scaricabile poiché è stata attivata da qualche settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimiteri di Terni, ecco Aldilapp: “Geolocalizzati 70 mila defunti. Possibile inviare un fiore da ogni parte del mondo”
TerniToday è in caricamento