rotate-mobile
Attualità

Terni, camminata ecologica ‘Ripuliamo la Valserra’: “Rifiuti buttati da anni in modo indecoroso. Ritrovato di tutto”

Associazioni e semplici volontari in azione per ripulire la valle: “Un lavoro lungo, faticoso quanto importante”

Un appuntamento ormai tradizionale che impegna associazioni e singoli volontari, a partire dal 2017. Domenica 10 settembre si è svolta la camminata ecologica ‘Ripuliamo la Valserra’. L'iniziativa nasce da Simone Marcelloni ed altri abitanti dei piccoli paesi limitrofi i quali, in collaborazione con la Proloco Valserra, Valserra Trekking, Mi rifiuto Terni, Mi Rifiuto Acquasparta, CAI Terni, Pipistrelli Cai, Inforrati gruppo Canyoning Cai e Pro Natura si sono radunati presso le ex scuole elementari di Giuncano, per ripulire la zona.

Una volta ritrovatisi è stato dunque possibile iniziare l’intervento. La ricostruzione della giornata: “Le sessanta persone presenti munite di guanti, sacchi e tanta buona volontà, si sono suddivise in gruppi, dando priorità alle zone notoriamente più sporche. I restanti volontari (prevalentemente del CAI di Terni) si occupavano di bonificare un burrone e delle scarpate in un'area boscata. Un lavoro lungo e faticoso quanto importante perché, è stato possibile ripulire un pezzettino di valle che - purtroppo - da anni era piena di immondizia di ogni tipo”.

I ritrovamenti: “È stato infatti tirato su un po' di tutto. Tra le varie cose spiccano alcuni frigoriferi, svariati pneumatici, un lavandino, delle batterie per auto, resti di ovini e relative numerose confezioni in plastica di prodotti antiparassitari, molte lamiere e cassette in plastica. Di positivo c'è che praticamente la totalità di questi rifiuti era di vecchia data, dei quali eravamo quindi già a conoscenza, ma che non si era mai riusciti a raccogliere negli anni passati”.

Un intervento dettagliato: “Gli accumuli di calcinacci e/o eternit sono stati georeferenziati e verranno indicati a chi di dovere per la corretta rimozione ed il successivo smaltimento. Nonostante siano comunque stati recuperati tanti (troppi) rifiuti e come al solito molto variegati, il dato interessante è che il trend sull'abbandono sembra anche quest'anno continuare ad essere in diminuzione rispetto a qualche anno fa. È sicuramente ancora lontana. Tuttavia, forse, a poco a poco si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel”.

La constatazione: “Purtroppo anni e anni di rifiuti buttati in maniera indecorosa lungo le scarpate delle strade ed il "mercato della droga" hanno fatto sì che alcune zone della Strada Provinciale 67 (e non solo) versassero in una condizione di degrado tale da non rendere giustizia ad una valle così bella, dal punto di vista naturalistico”.

Il bilancio, al termine dell’intervento conclusosi con un pranzo offerto dalla Pro Loco: “Occorre essere contenti ed orgogliosi per la partecipazione. Tanti volontari si sono ritrovati in una calda domenica di settembre. Dettaglio non affatto scontato e che denota quanti hanno a cuore questo posto e la sua pulizia. La speranza - concludono i volontari - è di veder continuare una lotta seria e costante (anche e non solo con l'utilizzo di fototrappole) per contrastare chi pensa di utilizzare le strade ed i boschi di questa valle, come se fossero un grande secchio dell'immondizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, camminata ecologica ‘Ripuliamo la Valserra’: “Rifiuti buttati da anni in modo indecoroso. Ritrovato di tutto”

TerniToday è in caricamento