rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità

Rifiuti, possibili ritardi nell’invio delle fatture. Asm Terni: né sanzioni né interessi per gli utenti

La nota dell’azienda: “Problema informatico in fase di normalizzazione” per l’elaborazione delle fatture in scadenza il 30 gennaio

Possibili ritardi nell’invio – e quindi nella ricezione – delle fatture Taric riportanti la scadenza del 30 gennaio 2023. Ad informare del disguido una nota diffusa da Asm Terni che spiega come il ritardo sia dovuto ad “un problema informatico in fase di normalizzazione”.

“A tal riguardo, Asm, scusandosi per il disguido, avvisa i clienti che in tal caso non saranno applicati né sanzioni né interessi di mora alla rata della fattura riportante scadenza 30 gennaio 2023 eventualmente recapitata in ritardo”.

Asm coglie anche l’occasione per “avvisare i clienti che nella sezione ecosportello del sito asmterni.it (https://ecosportello.asmterni.it) è disponibile l’area per consultare e scaricare le proprie fatture”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, possibili ritardi nell’invio delle fatture. Asm Terni: né sanzioni né interessi per gli utenti

TerniToday è in caricamento