Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità Centro

“Assembramenti di giovani e disturbo della quiete pubblica. Installare una telecamera di sorveglianza”. La proposta

Il gruppo consiliare della Lega presenta un atto di indirizzo. Focus sull’area verde di piazza Dalmazia dietro la chiesa di Santa Maria degli Spiazzi

foto di repertorio

Una telecamera di sorveglianza volta a tutelare il decoro del luogo ed il rispetto dei residenti. E’ tutt’ora in auge l’ordinanza emanata dal sindaco Leonardo Latini – a metà novembre 2020 – la quale prevede: “La temporanea chiusura di Via Giannelli e Largo E. Ottaviani dalle ore 17.00 alle ore 05 nelle giornate del venerdì, sabato e domenica al transito sia pedonale che veicolare, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti nonché alle abitazioni private”. Anche a seguito di questo provvedimento si è verificata una ‘migrazione’ soprattutto dei giovani che si ritrovano, a pochi metri di distanza, come segnalato da diversi abitanti. Il gruppo consiliare della Lega, sottopone l’attenzione del sindaco e la giunta, in una zona prospicente a quelle indicate nell’ordinanza, dove ultimamente si verificano degli assembramenti.

A tal proposito i consiglieri affermano come: “Nella parte posteriore di Santa Maria degli Spiazzi insiste un’area verde, tra l’edificio religioso ed un condominio. Tale zona è stata recentemente ripulita. Tuttavia – affermano i consiglieri – a causa della particolare collocazione e per la chiusura dell’adiacente caffè, la stessa risulta paradossalmente isolata e teatro attualmente di assembramenti da parte di giovani con disturbo alla quiete pubblica e degrado”. Il gruppo consiliare quindi chiede di intervenire, anche attraverso l’installazione di una telecamera: “A tutela e rispetto del luogo”. Come è noto, tra gli impianti di sorveglianza in funzione, ne è presente uno proprio il largo Ottaviani, tra i punti maggiormente sensibili e critici, in ottica assembramenti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Assembramenti di giovani e disturbo della quiete pubblica. Installare una telecamera di sorveglianza”. La proposta

TerniToday è in caricamento