menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Assembramenti in largo Ottaviani nonostante l’ordinanza: “Continue segnalazioni. Disagi per residenti e clienti delle attività commerciali”

Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti ha presentato un’interrogazione nel corso dell’ultima seduta da remoto del consiglio comunale

“Chiusura serale al traffico veicolare e pedonale delle aree di largo Ottaviani e via Giannelli dalle 17 alle 5 nelle giornate del venerdì, sabato e della domenica”. È il contenuto dell’ordinanza sindacale in vigore, dallo scorso mese di novembre, volta a dirimere il fenomeno degli assembramenti. Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti, nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale da remoto, ha presentato un’interrogazione rivolta al primo cittadino e alla giunta.

“Mi arrivano continue segnalazioni provenienti da largo Ottaviani, zona interdetta in certi orari, tranne per chi vi abita. In base a delle foto scattate, sarebbero apposte delle transenne di plastica che rischierebbero di impedire, agli abitanti della zona, di uscire o fare ritorno a casa sfruttando le strade pedonali. Purtroppo – afferma Gentiletti – mi dicono che il rischio assembramenti c'è ancora, poiché le limitazioni fanno soltanto spostare le persone nelle zone limitrofe a largo Ottaviani”.

“I controlli delle forze dell’ordine cercano di porre rimedio alla situazione nel migliore dei modi possibili. Tuttavia non sempre si riesce a sgomberare le persone presenti, le quali talvolta defluiscono negli spazi limitrofi, che sono spesso zone condominiali o di attività commerciali. Tali situazioni – sottolinea il capogruppo - creano disagi ai residenti e alla clientela delle attività presenti, poiché non è possibile utilizzare le strade pedonali che circondano i palazzi. Inoltre in quelle non interessate dall’ordinanza, sono presenti altre persone che non permettono il passaggio in modo agevole non solo di singoli individui, ma anche di passeggini e soggetti che usano ausili per la deambulazione”.

Il consigliere, rivolgendosi alla giunta, chiede: “Quali sono le misure che intende prendere in esame, per evitare il rischio di assembramenti anche nelle vie adiacenti a largo Ottaviani e via Giannelli, così come nelle altre zone sensibili della città non considerate nella precedente ordinanza. Inoltre quali indicazioni intende dare al corpo di polizia municipale, in modo tale da garantire i diritti dei residenti, per quanto concerne l’uso dei percorsi pedonali limitrofi alle proprie abitazioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento