rotate-mobile
Attualità

Terni, la ex Fcu verso la rinascita e nuovo armamento ferroviario in città: “In arrivo la tecnologia per sicurezza e aumento velocità”

L’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche: “Per ragioni puramente tecniche è stata data preferenza al completamento della tratta cittadina per poi passare al segmento tra Cesi e San Gemini”

Un nuovo armamento ferroviario per la linea ex Fcu. Il trenino ‘rinnovatore’ infatti ha fatto il suo ingresso anche a Terni ed i dipendenti della ditta incaricata agli interventi stanno lavorando per terminare i lavori che consentiranno alla linea di beneficiare di nuove traversine, binari e massicciata. Un secondo passo – il primo aveva riguardato la pulizia della ferrovia dalla vegetazione infestante – verso l’obiettivo di riattivazione della tratta.

Ferrovia a Borgo Rivo

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it l’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche ha fatto il punto della situazione: “Per ragioni puramente tecniche è stato deciso di completare la tratta Cesi-Terni per poi spostarsi su quella tra la frazione ed il Comune di San Gemini. L’obiettivo è quello di riattivarla completamente entro il mese di giugno del 2026”. Una volta ultimati i lavori si passerà alla tecnologia: “Il sistema Ertms verrà installato sulla linea ferroviaria che impedisce qualsiasi errore umano. La gestione computerizzata infatti consente di incrementare notevolmente i livelli di sicurezza e permettere ai convogli di raggiungere la velocità massima di 95 chilometri orari".

Gli obiettivi da perseguire: "L’importante – osserva l’assessore – è procedere secondo cronoprogramma e ci stiamo riuscendo. Ricordo che in parallelo si sta lavorando al progetto di riqualificazione delle stazioni principali della linea. Gli interventi sono in corso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, la ex Fcu verso la rinascita e nuovo armamento ferroviario in città: “In arrivo la tecnologia per sicurezza e aumento velocità”

TerniToday è in caricamento