rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Attualità Acquasparta

Acquasparta, nasce la sezione locale dell’Associazione Nazionale Carabinieri

Iniziativa con le istituzioni: “Un nuovo elemento di legame con il territorio per il mantenimento della legalità”

Si è svolta nel pomeriggio di domenica 16 ottobre, in piazza Federico Cesi, la manifestazione di costituzione della sezione locale dell’Associazione dell’Arma che ha visto partecipare numerose autorità civili, militari e religiose. Ad introdurre la cerimonia di costituzione della Sezione, con la consegna del tesserino a tutti i soci effettivi, ufficiali, sottoufficiali e carabinieri in congedo, sono stati il presidente della neonata sezione di Acquasparta, Roberto Romani, il sindaco della cittadina delle acque, Giovanni Montani, il Comandante provinciale dell’Arma, Colonnello Davide Milano, l’Ispettore regionale dell’ANC Umbria, generale Antonio Federico Cornacchia.

“La cerimonia di oggi si inserisce in una di quelle operazioni che rafforzano il sostegno alla legalità” ha affermato nel suo intervento il comandante Milano. “Oggi nasce infatti ad Acquasparta – ha aggiunto il colonnello Milano -, un nuovo presidio di legalità, che condurrà la propria azione in maniera diversa dall’Arma in servizio, ma comunque a sostegno della collettività”. Il colonnello Milano ha poi ringraziato il neo presidente della Sezione dell’ANC di Acquasparta, Roberto Romani e tutti i neo soci “per la determinazione e l’attaccamento dimostrato alla grande famiglia dell’Arma che unisce chi indossa e chi ha indossato gli alamari”.

Il Presidente Romani ha ringraziato tutti i presenti e sottolineato come “il compito della neonata associazione sarà quello di avvicinare la comunità locale alle istituzioni presenti nel territorio, prima fra tutte l’Arma dei Carabinieri, che rappresenta un presidio fondamentale per la sicurezza e i bisogni dei cittadini”. “La finalità della nostra Associazione – ha concluso Romani – è quella di contribuire, insieme all’Amministrazione Comunale, ai militari della Stazione Carabinieri di Acquasparta, alla Parrocchia e a tutte le associazioni presenti sul territorio, alla realizzazione di un ambiente sereno, conciliante e più sicuro per tutta la comunità locale”.

Per il sindaco Montani “l’inaugurazione della sede che ospita l’Associazione Nazionale Carabinieri è motivo di grande orgoglio per l’Amministrazione comunale e per l’intera comunità. Oggi è l’occasione per rinnovare con forza la mia vicinanza e il mio sostegno all’Arma dei Carabinieri che, ogni giorno, con passione e dedizione silenziosa, opera per garantire la sicurezza del nostro territorio”. “Sono certo – ha aggiunto Montani -, che l’associazione saprà svolgere la propria attività di volontariato all’insegna del senso di comunità, dei valori della legalità, del rispetto, del dialogo della lealtà, della passione per la storia, della vita e delle persone”.

“L’essere Carabinieri – ha concluso Montani-, è uno stile di vita, in attività o in congedo, in divisa o in borghese, con la convinzione che l’essere in servizio costituisce il vero motore del loro agire”. Gli interventi sono stati conclusi da quello dell’Ispettore Regionale ANC Umbria, Generale di Brigata Antonio Federico Cornacchia. Il generale ha sottolineato come “L’inaugurazione di questa Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che vede tra l’altro un numero considerevole di soci, rappresenti per me un onore e un motivo di orgoglio, perché so già che opererete con passione, volontariamente, per il bene di tutta la comunità”.

Il Generale Cornacchia ha poi voluto ringraziare il Luogotenente Domenico Bellacicco, Comandante della Stazione Carabinieri di Acquasparta, che tanto si è adoperato perché “questo sogno, di avere anche qui una sezione dell’ANC, si avverasse”. “Finalmente – ha scherzato il generale -, il caro amico Bellacicco, la smetterà di scrivermi e telefonarmi per chiedermi suggerimenti e indicazioni su come poter costituire ad Acquasparta la sezione dell’Associazione Carabinieri”. A rendere straordinaria la giornata è stato il concerto della Fanfara della Scuola Carabinieri di Roma, diretta dal Maestro Luogotenente Danilo di Silvestro.

Composta da 45 militari-musicisti in servizio permanente, provenienti dai Conservatori italiani, la Fanfara ha al suo attivo un’intensa presenza a numerose trasmissioni radio-televisive. I bravissimi musicisti dell’Arma hanno eseguito un vasto repertorio. Dalle marce sinfoniche e militari alla musica lirica e contemporanea: l’evento si è rivelato un trionfo di armonie, una grande festa dedicata al linguaggio universale della musica.

Alla fine dell’esibizione della Fanfara, il Presidente della Sezione ANC, Roberto Romani e il Generale Cornacchia, hanno consegnato a tutti i militari che fanno parte dell’Associazione il tesserino di appartenenza. Ad impreziosire la manifestazione, la presenza in piazza di alcune auto d’epoca dei Carabinieri, esposte grazie alla collaborazione con il Club Lampeggiante Blu Onlus di Amelia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquasparta, nasce la sezione locale dell’Associazione Nazionale Carabinieri

TerniToday è in caricamento