rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Coronavirus, in aumento i parti Covid all'ospedale di Terni “rafforzata l’attenzione per la sicurezza del percorso nascita”

Secondo i dati forniti dal 1 gennaio al 21 febbraio 2022 al Santa Maria hanno partorito 140 donne, di cui undici con test positivo al SARS-Cov 2

Un aumento dei casi di positività al Coronavirus, tra le partorienti, da inizio del nuovo anno. È quanto appurato dall’Azienda ospedaliera ternana, a seguito dell’elevata diffusività della variante Omicron. Per cui si è reso necessario un rafforzamento dell’attenzione per la sicurezza del percorso nascita, in ogni suo aspetto.  

Secondo i dati forniti, dal 1 gennaio al 21 febbraio 2022, al Santa Maria hanno partorito 140 donne, di cui undici con test positivo al SARS-Cov 2. Particolarmente rilevante la quota, in costante aumento, di donne vaccinate durante la gravidanza che ha contribuito a limitare a un solo caso la presenza di sintomatologia respiratoria. In questo ambito, il dottor Giuseppe De Masi referente di Anestesia in ostetricia e ginecologia dell’Azienda ospedaliera, ha ricevuto un nuovo incarico, entrando nel board dell’area Ostetrica e perinatale della SIAARTI ossi la Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva. Dal 1934 si occupa in particolare del rafforzamento costante del connubio tra attività clinica e ricerca, per migliorare le linee guida e i protocolli terapeutici, facilitando il confronto e la discussione tra migliaia di Anestesisti-Rianimatori.

Un riconoscimento che valorizza così tutte le professionalità coordinate dalla dottoressa Rita Commissari, direttore f.f. del reparto di Anestesia e Rianimazione. Del team del dottor De Masi fanno parte le dottoresse Marta Casali, Silvia Ferialla, Annalisa Bizzarri e il dottor Andrea Colasanti. “Un nuovo riconoscimento di livello nazionale - spiega il direttore sanitario Alessandra Ascani - per i professionisti del Santa Maria. L’incarico assegnato al dottor De Masi valorizza e accresce ulteriormente il livello della qualità dei servizi sanitari, anche in un periodo di estrema difficoltà come quello attuale, per via della situazione pandemica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in aumento i parti Covid all'ospedale di Terni “rafforzata l’attenzione per la sicurezza del percorso nascita”

TerniToday è in caricamento