Tre nuovi diaconi in Diocesi, plauso e monito del vescovo: "Un esempio in questo periodo di raffreddamento della fede"

Monsignor Piemontese ha ordinato i seminaristi Daniele Martelli e Giuseppe Zen, due un giovani della comunità ternana in cammino verso la consacrazione sacerdotale e Graziano Gubbiotti della parrocchia di Santa Maria del Carmelo di Terni, nuovo diacono permanente

La Diocesi in festa per i tre nuovi diaconi, ordinati il 30 novembre nella cattedrale di Terni, per imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del vescovo Giuseppe Piemontese: i seminaristi Daniele Martelli e Giuseppe Zen, due un giovani della comunità ternana in cammino verso la consacrazione sacerdotale e Graziano Gubbiotti della parrocchia di Santa Maria del Carmelo di Terni, nuovo diacono permanente.
La solenne liturgia molto partecipata e intensamente vissuta, ha visto la presenza di molti fedeli, provenienti dalle parrocchie dove attualmente i neo diaconi prestano il loro servizio pastorale: Santa Maria Assunta nella Cattedrale di Terni, San Giovanni Bosco in Campomaggiore, Santa Maria del Carmelo, e quelle dove in passato hanno svolto il loro ministero. Con mons. Piemontese hanno concelebrato numerosi sacerdoti della Diocesi, i formatori del Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” di Assisi, il rettore mons. Carlo Franzoni. Presenti i seminaristi compagni di Daniele e Giuseppe negli anni della formazione, che hanno fatto servizio liturgico. La Messa è stata animata dalla corale diretta da don Sergio Rossini e composta da elementi di diverse parrocchie e da alcuni giovani della pastorale giovanile.
«In questo tempo di trasformazioni, di raffreddamento della fede della Chiesa e anche della nostra Chiesa particolare - ha detto il vescovo nell'omelia - vogliamo percepire con gioia la carezza, che il Signore dolcemente ci dona con l’ordinazione di questi tre diaconi. Vi state “laureando” come servitori, che con l’esempio e la professionalità, svolgono la missione del “servizio evangelico”, alla mensa del Signore dove siedono discepoli di ogni lingua, popolo e nazione. Indosserete per sempre la dalmatica e la stola del servizio, il grembiule di Gesù nell’ultima cena, per lavare i piedi ai poveri, servirli perché in essi è presente Cristo. Un servizio che ha come atteggiamento profondo l’umiltà di chi non si sente superiore agli altri, ma ultimo, dipendente da Dio e dai superiori, soggetto ai fratelli, specie ai poveri. Un servizio che nasce dalla forza dell’amore: un amore vero, adulto, forte, entusiasta, sensibile, verso Dio e verso gli uomini, nostri fratelli».
Mons. Piemontese ha poi ricordato l’immagine di don Tonino Bello che identificava la stola e grembiule come “il dritto ed il rovescio dello stesso paramento sacro: la stola che ci fa ministri del Vangelo ed il grembiule che ci fa lavapiedi del mondo”.
Ed ha concluso incoraggiando i neo diaconi: «La nostra presenza questa sera non è solo espressione di amicizia verso di voi, ma è assunzione di impegno ad accompagnarvi e seguirvi nel vostro ministero con la preghiera, con la simpatia e l’amicizia, con il confronto e il richiamo fraterno nei momenti incerti, con il sostegno alle vostre persone nei progetti di ministero, che la Chiesa, tramite il vescovo vi affiderà».
A Daniele Martelli il vescovo ha affidato il servizio presso la comunità pastorale della Cattedrale di Terni, a Giuseppe Zen il servizio presso la parrocchia di San Giovanni Bosco a Campomaggiore e a Graziano Gubbiotti il servizio presso la parrocchia di Santa Maria del Carmelo a Terni e alla Caritas diocesana.
Al termine della celebrazione i tre diaconi hanno espresso i loro ringraziamenti a Dio per il dono della vocazione, alle rispettive famiglie per averli sostenuti sempre nel loro cammino, ai vescovi che li hanno seguiti in questi anni, ai vari formatori, i sacerdoti con cui hanno collaborato.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Una gita a Terni che è valsa due multe in un minuto. L'indignazione di un turista: "Mi appellerò al prefetto"

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Bliz della squadra mobile, vasta operazione antidroga a Terni: “Indagine articolata e complessa iniziata oltre un anno fa”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento