rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Piastra logistica ed aviosuperficie: “Area di riferimento per la bassa Umbria e l’alto Lazio. Cosa fare per potenziarla”

Atto di indirizzo dei consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle: “Il Comune si attivi insieme alla Regione per progettare un bando che punti allo sviluppo di un hub logistico”

Uno sviluppo a 360° per un’area dal potenziale piuttosto elevato, sotto il profilo dei trasporti e del commercio. La piastra logistica e l’aviosuperficie Leonardi sono state oggetto di un atto di indirizzo presentato dai consiglieri del Movimento Cinque Stelle. I pentastellati ternani infatti sollecitano sindaco e giunta ad attivarsi con la Regione per: “Progettare un bando che punti allo sviluppo di un hub logistico in grado di diventare punto di riferimento, per un’area geografica di grande interesse”.

All’interno del documento i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle ricordano che l’infrastruttura: “E’ in attesa di completamento con il collegamento ferroviario a carico della Regione Umbria, come da precisi impegni confermati dalla giunta regionale”. Inoltre: “Ad oggi l’unico servizio attivo nella suddetta area della piastra logistica è quello delle Dogane che si sono trasferite nel complesso”. La possibile sinergia con l’Aviosuperficie Alvaro Leonardi: “Nei pressi della zona è posizionata la struttura che dispone - ad oggi - esclusivamente di un servizio dedicato ai piccoli privati per l’uso di aerei civili, in quanto la lunghezza della pista è di poco non sufficiente ad ospitare i piccoli aerei cargo come l’ATR42”.

Ed ancora: “Potenzialmente, andando ad integrare l’area della piastra logistica con una serie di servizi aggregati, come rifornimento dedicati a mezzi specifici di nuova generazione (elettrici e ad idrogeno) e aggiungendo al collegamento dei servizi ferroviari anche quelli di vettori aerei per spedizione rapide, si potrebbe procedere alla diffusione di un'area logistica di riferimento per la bassa Umbria e l’alto Lazio”. I consiglieri dunque sollecitano l’esecutivo di Palazzo Spada ad: “Attivarsi assieme alla Regione Umbria che deve ancora ultimare il collegamento su rotaia come previsto, il potenziamento dell’area andando a prevedere servizi esclusivi dedicati ai trasporti di nuova generazione. Inoltre verificare la fattibilità, assieme alla Regione, di ampliare la pista dell’aviosuperficie Alvaro Leonardi al fine di permettere ai vettori logistici più importanti di trovare uno scalo di prossimità, per i piccoli trasporti urgenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piastra logistica ed aviosuperficie: “Area di riferimento per la bassa Umbria e l’alto Lazio. Cosa fare per potenziarla”

TerniToday è in caricamento