rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

Idea Bandecchi: “Azionariato diffuso per la Ternana, aperto anche ai tifosi che non mi stanno simpatici”

Il patron rossoverde lancia la proposta di cedere “gratuitamente” il 20 per cento della società a 20mila persone che versano 300 euro l’anno. “Non credo sia una cosa difficile”

“Non credo che la Ternana non abbia sparsi per il mondo quei ventimila tifosi che potrebbero investire ogni anno 300 euro. La proposta, ovviamente, è aperta anche a quei tifosi che non mi stanno simpatici”.

L’idea di Stefano Bandecchi, patron rossoverde, è quella di aprire la società ad un azionariato diffuso. O meglio, ad una “associazione di tifosi che potrebbe acquisire il 20 per cento” della Ternana, mettendo così sul piatto sei milioni di euro, pari ad un versamento da 300 euro l’anno. “Anche distribuiti in dieci mesi, con 30 euro al mese. Anzi, 25”, dice Bandecchi in video postato sulla sua pagina Instagram.

La proposta nasce a seguito della decisione dell’università Unicusano di cedere una quota della società rossoverde e si assommerebbe alla possibilità di alienare un’altra quota, pari a circa il 25 per cento, ad altri soci privati.

Bandecchi valuta la proposta come “una cosa seria” che permetterebbe di programmare investimenti “importanti” e allo stesso tempo garantirebbe alla tifoseria di avere “una parte integrante, vera” della Ternana.

La quota del 20 per cento verrebbe ceduta a titolo gratuito: “Potrebbe essere la prima squadra vera che al 20% è anche dei ternani. Ci credo molto e tutto resterebbe in famiglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idea Bandecchi: “Azionariato diffuso per la Ternana, aperto anche ai tifosi che non mi stanno simpatici”

TerniToday è in caricamento