menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Bagni pubblici a Terni inesistenti: “Scoraggiare le persone coscienti ad emulare gli incoscienti”

La carenza dei servizi pubblici è una delle cause, seppur non deve essere una giustificazione, che provoca la presenza di urina umana soprattutto in alcune vie del centro cittadino

“Scoraggiare le persone coscienti da emulare gli incoscienti”. Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Federico Pasculli, nel corso dell’ultimo Question time, ha reso l’idea su quanto accade e come si potrebbe intervenire per limitare il fenomeno. A causa dell’assenza di bagni pubblici a Terni si pone il problema di come espletare i propri bisogni fisiologici, soprattutto se non ci sono esercizi pubblici aperti o non si vuol usufruire del servizio. Seppur rimarcando che non deve essere una giustificazione è sempre più frequente, soprattutto in alcune vie del centro cittadino, la puzza di urina umana diffondersi a seguito delle notti ‘brave’ della movida cittadina.

Naturalmente tutto ciò è parte del problema evidenziato nel documento. Il consigliere infatti, presentando l’interrogazione, aveva posto il problema rilevando come: “In una città che si voglia considerare civile, dovrebbe avere dei bagni pubblici a disposizione dei cittadini”. I numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo, soprattutto durante gli eventi valentiniani e la maratona, si trovano così sprovvisti di tali servigi senza dimenticare il parco pubblico della Passeggiata dove non sono sempre aperti. 

L’assessore Cristiano Ceccotti, sollecitato a riguardo, ha dichiarato: “La nuova consapevolezza dell’igiene ha messo in luce diversi aspetti nella riorganizzazione degli spazi pubblici. Nella fase due stiamo predisponendo delle procedure al fine di ottemperare alle normative. Tra questi stiamo valutando l’ipotesi di predisporre dei bagni pubblici”. Una soluzione auspicata che possa aiutare a risolvere la criticità esistente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento