rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

Bar San Giovanni, un anno dal bando e la scritta che fa discutere: “La fotografia del decoro e della dignità offerti alla città”

Il capogruppo Federico Pasculli del Movimento cinque stelle segnala: “E’ trascorso un anno ma nulla si è mosso per la gestione dell’attività”

Una scritta che fa discutere è comparsa all’esterno della struttura collocata tra via DiVittorio e piazzale Senio. A segnalare l’accaduto il capogruppo del Movimento cinque stelle Federico Pasculli che ha dapprima ricordato il bando di concessione, le tempistiche per la riapertura del chiosco, dopo gli interventi necessari e propedeutici al ripristino dell’immobile.

Pertanto il consigliere ha constatato con mestizia: “E’ ormai trascorso un anno ma nulla si è mosso, in tal senso. Purtroppo tutto ciò rappresenta la fotografica del decoro e della dignità offerti alla città”. La scritta capeggia all’esterno della struttura e fa riferimento, come è noto, al conflitto bellico in atto: “Il soldato russo non combatte solo per liberare il Donbass ma per liberare l’Europa dalla schiavitù americana” aggiungendo anche la Z lettera utilizzata come simbolo militare.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar San Giovanni, un anno dal bando e la scritta che fa discutere: “La fotografia del decoro e della dignità offerti alla città”

TerniToday è in caricamento