rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Barba, vestito e cappuccio: Barbara legge il “segreto” di Babbo Natale

Accadde a Natale, un racconto al giorno. “Ero un bambino di dieci anni, con una maschera di gomma presa da Belarducci e un vestito improvvisato”

Avevo smascherato Babbo Natale da appena tre anni quando ho cominciato a vestirne i panni.

Ero un bambino di dieci anni, con una maschera di gomma presa da Belarducci e un vestito improvvisato con la tuta rossa di zio Bruno e il giubbotto da neve con i bordi di pelliccia cuciti da mio padre. Così inaugurammo una delle tradizioni più radicate di Casa Casali.

Ogni anno, il giorno di Natale si ripete il rito: all’inizio era solo una mascherata per parenti e amici, ma quando in famiglia sono cominciati ad arrivare i bambini, la cosa si è fatta seria. Per i miei cugini, Babbo Natale era davvero quel curioso personaggio che compariva nel camino di casa di zia Livia e zio Franco, i primi anni a mezzanotte e poi – per ragioni di messa – nel pomeriggio del 25 dicembre.

LA SCHEDA | Tutte le informazioni su Accadde a Natale

Il suo arrivo era attesissimo, anche se bastavano pochi minuti - il tempo di ricevere i regali - per perdere completamente interesse nei confronti del personaggio. Forse anche per questo nessun cuginetto, per anni, è mai riuscito a scoprire la mia identità segreta.

Poi, un giorno di venticinque anni fa, una bambina di sette anni ha messo a repentaglio la mia carriera. Barbara non ebbe nemmeno bisogno di sorprendermi senza maschera e con ancora indosso il costume: come una piccola Sherlock, usò la logica e l’osservazione di piccoli dettagli, come le mani troppo lisce per essere quelle di un vecchio e i capelli castani che spuntavano dal cappuccio.

ACCADDE A NATALE | Tutti i racconti

Oggi Barbara si occupa di media marketing e comunicazione web, e in famiglia da anni non ci sono più bambini piccoli, quindi la mia performance – che in 35 anni non è mai mancata - è tornata ad essere una mascherata per gli amici. Quest’anno, però, come sapete non si possono fare nemmeno le feste con gli amici. Eppure il mio Alter Ego un modo per entrare nelle vostre case, vedrete che lo troverà. Basta restare connessi.

CLICCA PER ASCOLTARE

https://www.youtube.com/watch?v=_URlalTo_Ac

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barba, vestito e cappuccio: Barbara legge il “segreto” di Babbo Natale

TerniToday è in caricamento