menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Pagliacci

I Pagliacci

Il brindisi dei Pagliacci all’anno che si chiude: 63mila euro di donazioni e tanti sorrisi regalati

Il bilancio della onlus guidata da Alessandro Rossi: “Anche oggi, ultimo giorno del 2019, siamo di nuovo con i bimbi ricoverati”

“L’anno che si chiude ci ha visto impegnati in 115 servizi all’interno dell’ospedale di Terni, mentre sono state 66 le attività svolte all’esterno. Ciò che facciamo non è solo donare un sorriso ma è una vera e propria missione. Anche oggi, ultimo giorno dell’anno, siamo di nuovo con i bimbi ricoverati per lasciarci alle spalle un 2019 di condivisione e di vita vissuta pensando in modo concreto a chi sta vivendo un momento di difficoltà”.

Il bilancio de I Pagliacci per l’anno che si chiude non ruota soltanto attorno alla consistente cifra che è stato possibile donare: 63mila euro. Di questi soldi, la parte più rilevante è stata messa a disposizione per realizzare il Cinema in pediatria, ma I Pagliacci hanno anche sostenuto le mamme ternane, Anna Leonori e Valeria Masala, diverse famiglie ternane e i bambini del Baobab, il centro di neuropsichiatria infantile della Usl. Son state acquistate anche diverse strumentazioni per il reparto di pediatria e per la radioterapia, dove I Pagliacci hanno sistemato anche una libreria.

La onlus guidata da Alessandro Rossi è nata tanti anni fa per rendere meno dura la degenza ospedaliera dei bambini, ma ha ampliato la sua attività con progetti dedicati agli anziani e ai piccoli del Baobab. E si mette in gioco ogni volta che c’è una emergenza da risolvere.

Il 2019 è poi un anno che conta una decina di cene di beneficenza, eventi sportivi finalizzati alla raccolta fondi, la raccolta dei giocattoli per Natale, corsi di formazione e tanti laboratori per i bambini, ospitati nella Casa dei Pagliacci di Città Giardino.

La onlus è una delle 45 realtà del ternano impegnate nel progetto New Generation Community, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e rivolto a bambini e ragazzi tra i 5 ed i 14 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento