rotate-mobile
Attualità

Bollette dell’acqua, la segnalazione: “Solleciti improvvisi con messa in mora, a causa della tardiva emissione dei bollettini”

Il gruppo consiliare del Movimento cinque stelle chiede delucidazioni: “La mancata tempestiva fatturazione non può ricadere sull’utenza”

Le bollette dell’acqua, a cura del Servizio Idrico Integrato, sono state oggetto di un’interrogazione depositata e presentata dal gruppo consiliare del Movimento cinque stelle. Tale iniziativa politica fa seguito ad una serie di segnalazioni ricevute, da privati cittadini, sottoposte all’attenzione dei consiglieri pentastellati ternani.

La ricostruzione contenuta nell’atto: “Da segnalazioni a noi pervenute, sono stati recapitati dei solleciti, a diversi cittadini, senza che abbiano ricevuto precedentemente le fatture relative ai pagamenti contestati. In un momento come questo, non è concepibile aggravare la situazione delle attività andando a richiedere con unica missiva il saldo di tutte le fatture non inviate. Inoltre a seguito della cessione delle quote della SII all’ASM, sono giunte delle segnalazioni che destano preoccupazioni sulla gestione della partecipata”.

Pertanto i consiglieri si rivolgono all’amministrazione comunale chiedendo: “Quale sia la motivazione che ha portato la SII ad agire in questo modo e se abbia fatto le dovute verifiche riguardo alla non corretta e tempestiva emissione dei regolari bollettini. Se la giunta intenda dialogare con Servizio Idrico Integrato al fine di permettere opportune e significative dilazioni, nelle situazioni che dipendono dalla mancata e corretta e tempestiva fatturazione da parte della stessa partecipata che non possono ricadere sulle utenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette dell’acqua, la segnalazione: “Solleciti improvvisi con messa in mora, a causa della tardiva emissione dei bollettini”

TerniToday è in caricamento