Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Tre borghi umbri tra i più belli d’Italia: ecco chi entra nella top di “Spighe Verdi 2021”

Riconoscimento per Todi, Deruta e Montefalco come testimonianza “dell’antica storia della presenza in Umbria”. Nicchi: “Orgoglio per tutta l’Umbria”

Tre borghi umbri nella classifica di “Spighe Verdi 2021”, che premia i borghi più belli d’Italia. “È per tutti gli umbri motivo di grande orgoglio, che tre borghi umbri siano nella classifica dei borghi più belli d’Italia, ma è anche una nostra responsabilità affinché il nostro patrimonio artistico, turistico e culturale venga preservato e conservato”. E’ quanto afferma a proposito Daniele Nicchi, consigliere regionale della Lega e presidente della Prima Commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria.

“Un prestigiosissimo riconoscimento - rimarca Nicchi in una nota - attribuito da parte di ‘Spighe Verdi 2021’ ai tre borghi umbri, Todi, Deruta e Montefalco, quali testimonianze dell’antica storia della presenza in Umbria. Quest’anno ‘Spighe Verdi 2021’, il programma per lo sviluppo rurale sostenibile, ha stilato una classifica dei 59 migliori comuni per le vacanze in campagna. Si rivolge ai Comuni che intendono valorizzare e investire sul proprio patrimonio rurale, migliorando le buone pratiche ambientali. Nella classifica nazionale a Todi, Deruta e Montefalco sono stati assegnati le ‘Bandiere Blu dell'agricoltura’, premiando le realtà umbra più virtuosa in termini di tutela del patrimonio rurale. Questo riconoscimento – aggiunge Nicchi – ci sprona, come Regione, a proseguire lungo la via che ha portato ad identificare l’Umbria come terra del buon vivere e alla qualità della vita dell'intera comunità. Le ‘Bandiere Blu dell'agricoltura’ - conclude - premiano le realtà umbre più virtuose in termini di tutela del patrimonio rurale”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre borghi umbri tra i più belli d’Italia: ecco chi entra nella top di “Spighe Verdi 2021”

TerniToday è in caricamento