Borse di studio per ragazzi meritevoli

L’iniziativa è legata al progetto Adottiamo una scuola, condiviso tra l’associazione Claudio Conti, l’istituto Fatati e il Comune di Terni. Nell’ambito del patto è stato realizzato anche un laboratorio teatrale rivolto ai ragazzi della scuola

Saranno consegnate giovedì 6 giugno le borse di studio che l’associazione Claudio Conti riserva a due studenti meritevoli dell’istituto comprensivo Felice Fatati di Terni.

Appuntamento alle 16 e 30 nell’auditorium Massarelli di via delle Terre Arnolfe 10, che ospiterà la festa dell’istituto Fatati.

“Nel sorriso dei ragazzi che riceveranno le nostre borse di studio c’è la grande generosità di mio figlio Claudio, che ha dedicato la sua vita agli altri” dice Tomassina Ponziani, presidente della onlus.

L’iniziativa, che si svolge per il secondo anno, è legata al progetto Adottiamo una scuola, condiviso tra l’associazione, l’istituto Fatati e il Comune di Terni. Nell’ambito del patto è stato realizzato anche un laboratorio teatrale rivolto ai ragazzi della scuola volto ad attingere dal vissuto dei ragazzi alla ricerca di forme di comunicazione e linguaggi che trasmettano i valori positivi del vivere insieme.

Quello con l’istituto Fatati è solo uno dei tanti progetti di solidarietà portati avanti dalla onlus nata in memoria di Claudio Conti.

Accanto all’inaugurazione della scuola di formazione professionale “Claudio Conti” realizzata in Uganda e al sostegno ad un orfanotrofio della Bielorussia l’associazione è in campo per sostenere le persone in difficoltà della città di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento