“Immigrati positivi al Covid a Norcia”, il comune nursino contro chef Vissani: “Notizia priva di fondamento”

Il cuoco stellato lancia la bomba in prima serata su Rete 4, l’amministrazione verifica e poi smentisce: solo una fake news

A Norcia è stato rilevato un focolaio di Coronavirus di importazione con decine di immigrati contagiati? Una domanda che si è fatta - seppur incredulo - anche il sindaco della maggiore città della Valnerina, Nicola Alemanno, dopo che ieri sera il “focolaio” era stato dato per certo nel corso della trasmissione televisiva Stasera Italia Week End, in prima serata su Rete 4. L’emergenza sanitaria, con tanto di numeri precisi, è stata annunciata dal noto chef stellato e personaggio televisivo Gianfranco Vissani, umbro doc.

Ma il Comune, dopo aver verificato con la prefettura di Perugia e le autorità sanitarie, ha smentito categoricamente le dichiarazioni di Vissani. “La presenza a Norcia di 52 immigrati sieropositivi al Covid è una notizia priva di qualsiasi fondamento, da annoverare nell’alveo delle fake news”. Così recita la nota ufficiale del municipio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molto probabilmente Vissani - istrionico ma sempre rispettoso dell’Umbria - ha preso per buona qualche bufala che girava in rete ed ha rilanciato, senza verificare, questa presunta situazione difficile che alla prova dei fatti si è dimostrata inesistente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento