rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Brand internazionali, sottopasso pedonale, riqualificazione e fondazioni: “Un viaggio all’interno del cantiere del PalaTerni”

La grande opera pubblica sorgerà a pochi passi dal centro città. Oltre all’aspetto prettamente sportivo, potrà ospitare eventi e spettacoli, in un contesto di riqualificazione completa dell’intera area. Video ed interviste a Sergio Anibaldi, Benedetta Salvati e Piero Giorgini

Un viaggio nel cantiere del PalaTerni. Proseguono i lavori all’interno dell’area che ospiterà la grande opera, dove nasceranno il nuovo Palasport e la parte destinata alle attività commerciali e di ristorazione. Un complesso che prevede anche la realizzazione del sottopasso pedonale, in fase di progettazione, ed un camminamento di congiunzione tra città e percorso del Nera.

Il vicepresidente della società PalaTerni, Sergio Anibaldi, ha fatto il punto della situazione sui lavori in essere: “Il Palasport è la priorità. Tuttavia, in maniera errata, qualcuno pensava che il commerciale fosse un qualcosa di privato. Serve a far stare in equilibrio tutta l’operazione ma anche questo è opera pubblica. Il contratto prevede la possibilità di un riscatto oneroso. Da un punto di vista di partenza delle lavorazioni, il palazzetto è stato penalizzato dalle preesistenze dei mercati ortofrutticoli che abbiamo demolito. Nel contempo, per mantenere il cronoprogramma ed anticipare la previsione di ottobre 2022, abbiamo intanto avanzato tutte le opere che comunque fanno parte della consegna. Dopo la demolizione ci siamo attivati anche per il Palasport”.

Sulla parte commerciale: “Decathlon, Unieuro ossia nuove aperture per Terni oltre Conad sono importanti brand per la città, anche di levatura internazionale. Il Decatlon si estenderà su una superfice di 3.000 metri quadrati. Stiamo inoltre facendo delle valutazioni ulteriori per ciò che concerne l’aspetto relativo alla ristorazione. L’obiettivo è quello di dare una linearità di qualità superiore. Sicuramente sarà presente un nuovo drive del Mc Donald di 500 metri quadrati. Infine siamo in fase di trattativa per ulteriori due attività”.

Foto cantiere PalaTerni

Il bilancio dell’assessore ai lavori pubblici, Benedetta Salvati: “Il percorso è molto lungo ma il risultato è altrettanto ottimale. Abbiamo curato insieme al concessionario la redazione del progetto definitivo oltre l’approvazione dell’esecutivo, titolo edilizio per iniziare i lavori. Siamo arrivati alla fase di cantiere con tutte le varie difficoltà legate alle preesistenze che c’erano su questa area, di circa dieci ettari. Una riqualificazione definitiva per un’area che restituiamo alla città a pochissimi metri dal centro, collegata con un sottopasso pedonale in fase di progettazione”. Una speranza per il futuro, soprattutto in vista dell’auspicata ripartenza: “Una sorta di rilancio sotto tutti i punti di vista. Dagli eventi sportivi a spettacoli di vario genere che il concessionario avrà l’onore e l’onere di organizzare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brand internazionali, sottopasso pedonale, riqualificazione e fondazioni: “Un viaggio all’interno del cantiere del PalaTerni”

TerniToday è in caricamento