rotate-mobile
Attualità

Chiude attività a Terni: “Vicini alle lavoratrici e lavoratori. Il settore del commercio vive un momento critico”

Il capogruppo del Pd Francesco Filipponi: “La scelta di chiudere il punto vendita è stata motivata dal calo di vendite e di fatturato registrato da almeno un paio di anni”

Un altro brand di ‘peso’ nel settore dell’abbigliamento saluta il centro di Terni. Si tratta del marchio Terranova che può contare sui punti vendita collocati in Corso Tacito. Tale chiusura, che dovrebbe avvenire nelle prossime settimane, fa emergere ulteriormente le criticità afferenti al commercio cittadino. Il capogruppo del Partito democratico Francesco Filipponi, ricordando l’iniziativa svoltasi venerdì 24 maggio, ha fatto il punto della situazione.

“Appena ieri abbiamo aderito alla mobilitazione dei lavoratori di Conbipel, per la decisione assunta dalla società di lasciare Terni, oggi dobbiamo purtroppo prendere atto di un’identica decisione assunta da un altro marchio dello stesso settore ovvero Terranova. Siamo vicini ai lavoratori ed alle lavoratrici nonché alle sigle sindacali interessate, da questa nuova drammatica scelta. Condividiamo in particolare il lavoro e la richiesta della Filcams Cgil, qualora il trasferimento in altri locali si realizzasse, l’impegno a riassorbire i lavoratori interessati”.

Secondo Filipponi: “La scelta di Terranova, ad oggi di chiudere il punto vendita è stata motivata dal calo di vendite e di fatturato registrato da almeno un paio di anni. Come per Conbipel aderiamo alle iniziative dei lavoratori e delle sigle sindacali. Il settore del commercio vive a Terni un momento assolutamente critico. Intendiamo fare la nostra parte in consiglio comunale, sia per la vertenza Conbipel sia per la vertenza Terranova, attraverso atti e interlocuzioni, seppure da forze di minoranza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude attività a Terni: “Vicini alle lavoratrici e lavoratori. Il settore del commercio vive un momento critico”

TerniToday è in caricamento