Briccialdi, ora si punta a un tavolo presso il Miur

Dopo la notte trascorsa all'interno dell'istituto, docenti e sindacati hanno chiesto alla presidente e al Comune la partecipazione congiunta al Ministero per far valere i propri diritti. L'occupazione intanto prosegue

Alla fine i docenti e i sindacati sono rimasti tutta la notte all'interno del Briccialdi, praticamente fino all'alba, in cerca di soluzioni e come portare avanti la portesta, ovvero l'occupazione , soprattutto alla luce delle dichiarazioni della proesidente Pellegrini che ha evidenziato l'illegalità della forma di protesta al contrario dello sciopero. La Pellegrini verso le 22 era anche ndata ad ascoltare i docenti, per poi rientrare. Di oggi la nota delle Rsu: "Il vicepresidente della Regione Umbria Fabio Paparelli ha voluto incontrare nella mattinata di oggi i docenti che occupano l'Istituto “G. Briccialdi” per chiarire alcuni aspetti che riguardano il possibile coinvolgimento della Regione nel processo di statalizzazione dell'Istituto. Il Vicepresidente si è reso disponibile a un urgente tavolo presso il MiUR, congiuntamente al Sindaco di Terni e al Presidente dell'istituto e alle OO.SS. e RSU, dichiarando sin da ora la disponibilità della Regione Umbria ad assumere un ruolo analogo a quello già garantito durante il processo di statizzazione dell'Accademia di Belle Arti “P. Vannucci” di Perugia. La RSU esprime piena soddisfazione per questo importante gesto di apertura avvenuto a seguito dell'occupazione dell'Istituto e lo considera un primo significativo risultato dell'enorme e responsabile sforzo dei docenti. I docenti del Briccialdi chiedono, per porre fine all'occupazione, che la Presidenza e l'Amministrazione comunale rispondano positivamente all'invito che sarà a breve formalizzato dalle OO.SS. di concerto con il MiUR favorendone ed accelerandone la realizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Fine di un'era, chiude storico locale del centro di Terni: "Costi elevati e nessun incentivo"

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Morgan rifiuta la proposta di Terni città futura: “Mi permetto di sconsigliarvi il duplice invito”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

Torna su
TerniToday è in caricamento