Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

“Strada di San Rocco, automobilisti costretti a una gimkana da videogioco per evitare le buche”

Santini (Fd’I) in pressing sulla Provincia di Terni: intervenire quanto prima per sollevare gli abitanti della zona dall’esasperazione e dal pericolo di gravi incidenti | LE IMMAGINI

“Ogni giorno gli automobilisti che percorrono la strada di San Rocco sono costretti ad una gimkana da videogioco per evitare le buche spostandosi verso il centro della carreggiata per evitare quelle di maggiori dimensioni che in diversi casi si trovano ai lati della strada”.

Su segnalazione del consigliere comunale Marco Bruni di Fratelli d’Italia a Stroncone, questa mattina è stato presentato da Monia Santini, consigliere provinciale FdI, un atto di indirizzo “per la situazione emergenziale della strada provinciale di San Rocco che da San Valentino porta a Stroncone attraversando una zona molto popolosa ogni giorno altamente trafficata dai residenti di Stroncone e San Rocco”.

“Durante l’estate – ricostruisce Santini - sono stati effettuati piccoli interventi di rattoppamento per sistemare alla meno peggio le buche più grandi, ma purtroppo ciò che è fatto alla buona non dura per sempre: anche a causa delle pessime condizioni metereologiche di questa stagione, le buche sono tornate alla situazione emergenziale di prima se non peggio”.

“E se la situazione della strada costituisce un pericolo importante per i veicoli a quattro ruote – aggiunge la consigliera di Fd’I - per i veicoli a due ruote potrebbe divenire addirittura mortale come purtroppo è accaduto in altre città italiane”.

“Alla luce degli stanziamenti economici previsti dal Governo negli anni più recenti destinati a Provincie e città metropolitane – rileva dunque Santini - ci auguriamo che la Provincia di Terni possa prendere provvedimenti quanto prima per sollevare gli abitanti della zona dall’esasperazione e dal pericolo di gravi incidenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Strada di San Rocco, automobilisti costretti a una gimkana da videogioco per evitare le buche”

TerniToday è in caricamento