rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità Calvi dell'Umbria

Calvi vola nella differenziata, è al 92%: la più alta della regione

Cerimonia in Comune con Asm e l’associazione “Viatores Umbro Sabini” che lavora sul territorio. L’assessore Spaccasassi: “Merito dei nostri cittadini”

Calvi vola nella raccolta differenziata dei rifiuti, fino al 92%. E’ la quota più alta raggiunta in Umbria e anche per questo lunedì Asm ha voluto premiare l’amministrazione comunale e l’associazione Viatores Umbro Sabini, che opera sul territorio proprio nel settore ambiente. 

Presenti all’evento il sindaco Guido Grillini, l’assessore all’Ambiente Sandro Spaccasassi e Mirko Menecali, presidente dell'Asm Terni: consegnato un riconoscimento all’associazione che collabora da anni col comune e le scuole.

Calvi dell’Umbria si ripropone quindi come un Comune virtuoso del territorio umbro, sia per quanto riguarda la raccolta differenziata che risulta essere la più alta nella regione Umbria sia per quanto concerne il residuo secco pari a 34 chilogrammi pro-capite (secondo i dati dell’Asm del mese dicembre).

“Siamo molto soddisfatti - afferma l’assessore Spaccasassi - anche perché questo risultato si è potuto avere grazie alla forte sinergia fra i cittadini, l’Asm e il Comune. Se uno di questi tre attori viene a mancare i risultati non possono che essere inferiori. Ora proseguiremo il percorso verso la riduzione dei rifiuti e a breve sarà attivata la ‘bacheca del riuso’ utilizzabile da tutti i cittadini: si tratta di un servizio totalmente gratuito per gli utenti con lo scopo di diminuire i rifiuti. Tramite l’App di Junker, in un'apposita finestra si possono inserire gli oggetti fotografati dai cittadini che possono essere riutilizzati; gli altri cittadini possono vederli e decidere se prenderli oppure no”.

Da ricordare che il Comune di Calvi dell’Umbria è stato già premiato nel 2020 con la medaglia d’oro da Legambiente per essere risultato il Comune più virtuoso dell’Umbria per la raccolta differenziata, divenuto ‘rifiuti free’ con l’88,4% di raccolta e con 42 chilogrammi pro capite di indifferenziato annuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calvi vola nella differenziata, è al 92%: la più alta della regione

TerniToday è in caricamento