Camposcuola e PalaDiVittorio: c’è il bando in concessione. La possibile svolta per due impianti sportivi cittadini

Entro il 30 settembre occorrerà partecipare al bando Sport e periferie. Si procede con la medesima operazione prevista per piazzale Senio

foto di repertorio

Una possibile svolta per il Camposcuola Casagrande ed il palazzetto dello sport di via Di Vittorio. La giunta comunale ha infatti approvato una delibera per l’affidamento degli impianti sportivi, previa partecipazione all’avviso pubblico ‘Sport e periferie’ in scadenza al prossimo 30 settembre. Tale concessione permetterà, a chi parteciperà al bando, di poter ottenere una concessione dalla durata di dieci anni, mediante investimento fino a 50 mila euro. Tale periodo aumenterà in proporzione dell’esborso: quindici anni con investimento fino a 75 mila euro, venti anni per importi superiori.

Come era già stato previsto per la possibile realizzazione della struttura nell’area di piazzale Senio, sarà possibile partecipare al bando beneficiando, in caso di esito positivo, di un finanziamento massimo pari a 700 mila euro. Come si evince all’interno dello stesso avviso l’obiettivo è quello di ridurre: “Fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché di miglioramento della qualità urbana e di riqualificazione del tessuto sociale”.

L’interesse, seppur in modalità ufficiosa, è stato avanzato da parte di alcuni privati. Ora dovrà essere confermato partecipando a ‘Sport e periferie’. L’assessore allo sport Elena Proietti assicura di avere una carta di riserva da giocare, nel momento in cui non si riuscisse a concretizzare questa opportunità, soprattutto per il Casagrande definita priorità assoluta. Al momento la struttura è interdetta al pubblico, a causa delle normative anticontagio. E’ possibile accedervi soltanto per le società sportive. Per il PalaDiVittorio il calendario settimanale è molto fitto: Leo, Virtus, Futsal Ternana, Union, Pink e Bosico si alterneranno per poterlo utilizzare.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento