Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

"Caos e improvvisazione nella gestione degli aspetti turistici". L'attacco del capogruppo del Pd Filipponi

Secondo il consigliere comunale dem, ci sarebbero forti criticità gestionali degli aspetti amministrativi e dei servizi relativi all' attrattività turistica delle frazioni ternane

Parla di "caos e improvvisazione" nella gestione degli aspetti turistici delle frazioni ternane particolarmente attrattive di Piediluco, Marmore, Papigno e Miranda, il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Francesco Filipponi.

In una nota, sottolinea alcuni presunti punti critici nella gestione degli aspetti amministrativi e dei servizi alle comunità di riferimento e dei turisti: "La mancata attivazione della ztl a Piediluco - scrive il consigliere comunale - con le sue procedure dopo oltre 20 giorni dal voto in consiglio ed a oltre 40 dalla data di accensione annuale dei varchi prevista dalla Giunta, segna la prima grande criticità, a seguito anche delle dimissioni dell' assessore competente, il quale aveva finora gestito la vicenda. La mancata partecipazione preventiva al provvedimento se non con alcuni fortunati, e la non considerazione delle proposte avanzate dalla petizione firmata dalla stragrande maggioranza dei cittadini residenti, deve far riflettere il sindaco e la giunta.

Occorre quindi, giunti ormai a giugno - prosegue il capogruppo dem -, senza una minima idea di calendarizzazione del servizio per il rilascio dei permessi, valutare di sospendere per il periodo estivo 2021, considerando di poter ripristinare la vecchia ordinanza e garantendo la presenza  di vigilanza nei periodi di maggior afflusso per il rispetto delle regole ad iniziare dal senso unico. Questa ultima proposta per essere attuata in modo corretto e funzionale  dovrebbe prevedere anche l' installazione del secondo varco a porta reatina, come chiediamo da tempo al fine di garantire una maggiore qualità del servizio per tutti.

Oltre questa criticità per Piediluco - osserva Filipponi - ricordiamo la prossima chiusura dell'unico sportello bancario, sulla quale avevamo chiesto interventi al fine di scongiurarla, e la mancata apertura ad oggi dello svincolo sulla Terni Rieti. Per ciò che concerne Marmore torniamo a sottolineare i problemi legati all'impossibilità di fruizione dell'area camper vicina alla Cascata, per i problemi meccanici legati alla sbarra di ingresso.

Per quanto riguarda l'aggiudicazione del camping delle Marmore prevista per il 22 giugno Filipponi parla di "follia" perché il procrastinare l'attribuzione della licenza "comprometterebbe gran parte della stagione estiva. Infine - conclude il capogruppo del Pd - sottolineiamo di nuovo l'incuria conseguente alla mancata cura del verde nella frazione di Miranda e lo scempio delle fontanelle pubbliche senza acqua a Papigno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Caos e improvvisazione nella gestione degli aspetti turistici". L'attacco del capogruppo del Pd Filipponi

TerniToday è in caricamento