menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos palestre, l'ultimo appello della Provincia: usciti i mini-bandi per la gestione

Le società sportive avranno tempo fino al 10 ottobre per presentare domanda

Sono stati pubblicati venerdì i mini-bandi per la gestione delle palestre della Provincia. Dopo il passo indietro della Federazione Italiana di Pallavolo che, proprio all'ultimo, ha deciso di non gestire direttamente gli impianti, infatti, per le società sportive cittadine si sono aperte giornate molto complicate, con la stagione sportiva praticamente iniziata e con l'impossibilità di poter usufruire degli spazi abitualmente utilizzati ma che, come evidenziato in più sedi, dovrebbero essere oggetto di interventi di adeguamento importanti in materia di sicurezza. Interventi difficili da realizzare per i costi elevati sia da parte della Provincia, sia da parte delle Società sportive.

Ora, ci sarà tempo fino al 10 ottobre per rispondere a quello che, più che un bando, assume l'aspetto di un vero e proprio appello, con il rischio di lasciare “a piedi” oltre 1500 ragazzi, soprattutto impegnati nella pallavolo.
Per il basket, infatti, l'accordo è stato trovato: sarà la Federazione Italiana Pallacanestro a gestire per la prossima stagione gli impianti del Federico Cesi e dell’Ipsia.

Le restanti palestre sono state divise in cinque lotti: a Terni sono andati a gara il palazzetto dell'Itis, Casagrande, e Angeloni a l' ITC Amelia. Il canone mensile è di 100 euro e per intero periodo di 800 euro. Gli impianti di Narni (Liceo Ghandi, Geometri e Commerciale) il canone mensile è di 300 euro canone e di 2400 euro per l’intero periodo. A carico dei gestori ci sarà il canone più una quota oraria a titolo di rimborso utenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento