menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Capodanno a Terni e l’annuncio a sorpresa: “Basiti dalla giunta. Si è fatta trovare letteralmente impreparata”

I consiglieri di PD e Senso Civico: “Un disastro per una amministrazione che si era già messa sul petto medaglie e medagliette”

Colpo di scena. Il capodanno ad Acciai Speciali Terni non si farà, quantomeno per quest’anno. La decisione deve essere ufficializzata da Regione e Rai. Un passaggio meramente formale poiché, la scelta è stata pressoché fatta. Ciò che è accaduto ieri in Terza commissione però ha destato molta curiosità con l’annuncio del consigliere Francesco Filipponi – durante la diretta – che ha scompaginato i piani dei lavori in aula (virtuale).

L’annuncio a sorpresa

All’ordine del giorno della commissione l’atto da votare sulla variazione di bilancio per permettere la realizzazione dell’evento. Un contributo di 150 mila euro della Fondazione Carit sul quale deliberare prima del successivo passaggio in consiglio comunale. I consiglieri Devid Maggiora e Michele Rossi, nel corso degli interventi, plaudono all’iniziativa mentre Simonetti mostra perplessità sulla location. Il motivo? Rimarcare l’identità di Terni prettamente come città industriale. Irrompe Francesco Filipponi comunicando il lancio della notizia dell’annullamento, da parte di un giornale locale. Sorpresa generale. Da questo momento in poi cambia diametralmente l’oggetto della discussione. Portare in deliberazione o meno? Sussiste la prelazione all’interno della convenzione? C’è un altro aspetto piuttosto singolare della vicenda. Al comune – quantomeno al pomeriggio di ieri – non era arrivata alcuna comunicazione, come confermato dall’assessore alla cultura Andrea Giuli.

Un dettaglio che non è sfuggito a Pd e Senso Civico i quali hanno commentato a margine: “Assistiamo basiti all'operato della giunta Latini che sull'annullamento del capodanno Rai alle acciaierie di Terni si è fatta trovare del tutto impreparata”. I consiglieri nel corso del loro intervento aggiungono: “Un disastro per una amministrazione che, a braccetto con la Regione, si era già messa sul petto medaglie e medagliette senza approfondire i ritorni per il territorio e per la città di Terni, senza ascoltare le forze sociali e associative, senza richiedere un ruolo attivo in questa operazione”. 

Al di là dell’identità politica e delle modalità concertate per la realizzazione tutti i consiglieri hanno condiviso un aspetto - anche dopo l’annuncio di Filipponi - ossia l’opportunità di poter garantire visibilità al territorio, in questo momento particolarmente delicato. E sicuramente questo dettaglio non è secondario e avrebbe fatto comodo per il turismo di prossimità, particolarmente premiato durante l’estate – anomala – vissuta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento