rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Capodanno Rai, il Comune riflette: martedì vertice decisivo in prefettura

Convocato per martedì alle 11 nel palazzo del governo il tavolo con istituzioni e forze dell’ordine per fare il punto sull’evento del 31: ipotesi stretta sul pubblico

Sarà la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a dire l’ultima parola sul Capodanno Rai. Martedì mattina alle 11 è infatti convocato il tavolo che mette insieme i rappresentanti delle istituzioni locali e quelli delle forze dell’ordine proprio per capire come procedere. Sul tavolo ci saranno ovviamente le ultime disposizioni dettate dal governo, che inevitabilmente avranno un impatto in termini di organizzazione. 

Al tavolo di martedì prenderà parte il Comune tramite l’assessore Stefano Fatale: in questi giorni l’amministrazione comunale ha lavorato a stretto contatto con le altri parti in causa, in primis Ast, Regione e Fondazione Carit, proprio per cercare di capire come poter coniugare le esigenze di sicurezza, prioritarie, rispetto a quelle della riuscita dello spettacolo, di sicuro di primo piano in quanto a importanza per la città. Intanto, una prima decisione in questo ambito è già stata presa: la conferenza stampa di presentazione dell’evento, in precedenza organizzata in presenza, è stata trasformata in una conferenza online. E’ chiaro che non sarà facile gestire le nuove normative introdotte dal governo con le necessità dell’organizzazione generale dell’evento. 

Sul tavolo a questo punto, anche visto l’aumento dei casi che riguarda anche il territorio di Terni, tornano tutte le ipotesi: la maggiore discriminante è la presenza di pubblico, che potrebbe essere ridotta fino a 700 posti o anche ulteriormente, con lo scenario delle porte chiuse che non è da escludere. Sarà soltanto la riunione in prefettura a sciogliere gli ultimi dubbi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno Rai, il Comune riflette: martedì vertice decisivo in prefettura

TerniToday è in caricamento